La Gerundo Center spiega come la burocrazia blocca la rinascita dello stabile di via Indipendenza a Crema

La Gerundo Center spiega come la burocrazia blocca la rinascita dello stabile di via Indipendenza a Crema

Dopo tre anni di percorso amministrativo per procedere finalmente con l’avvio del cantiere manca ormai solo una ricevuta, peraltro dovuta avendo già pagato, dal MISE (Ministero Sviluppo Economico). La società’ Gerundo Center è’ pronta da tempo per adempiere a quanto convenuto con l’Amministrazione : 1) rilascio fideiussione bancaria per realizzazione del parcheggio e della pista ciclopedonale,
2) rilascio fideiussione bancaria per fornitura arredi nuovo asilo,
3) pagamento prima rata (50 percento) alla richiesta del permesso di costruire
4) cessione a titolo gratuito al Comune delle aree già frazionate per realizzare quanto sopra.
Abbiamo già pagato oltre duecentomila euro per cancellare debiti iscritti a carico del precedente proprietario, tra cui anche gli 8 mila di cui attendiamo ricevuta dal Ministero. Il Comune ha inoltre già incassato 114mila euro di oneri escutendo una fideiussione rilasciata dal vecchio proprietario e da noi rimborsata alla società che ha effettuato il pagamento. Ovviamente abbiamo a più riprese sollecitato il rilascio della ricevuta e proposto soluzioni alternative che, senza modificare nulla di quanto convenuto, con buona volontà non facciano perdere altro tempo per poter finalmente procedere con il recupero di questo immobile che da troppi anni si trova nello stato che tutti conosciamo. Evidentemente qualcuno, a furia di vederlo ci si è’ affezionato e vuole tenerlo così ancora per anni.
P.S. La Gerundo Center non è’ la proprietaria ne’ il gestore di Finalpia. Per questa fake continuamente reiterata abbiamo già presentato querela nei giorni scorsi.

(Visited 110 times, 39 visits today)