La musica è Azzurra: 30 anni in una notte, il 31 ottobre 2024 al Teatro Toniolo di Mestre

La musica è Azzurra: 30 anni in una notte, il 31 ottobre 2024 al Teatro Toniolo di Mestre

Il 31 ottobre 2024 al Teatro Toniolo di Mestre (Venezia) si terrà la serata di gala “La musica è Azzurra: 30 anni in una notte”, un evento unico e gratuito per celebrare la musica, organizzato da Azzurra Music, storica etichetta veneta e una delle più importanti case discografiche indipendenti italiane, che ha pubblicato Patty Pravo, Dodi Battaglia, Al Bano, Riccardo Fogli, Grazia Di Michele, Rettore e molti altri grandi artisti, in occasione dei 30 anni di attività nel campo della produzione e diffusione di musica registrata.

 

“La musica è Azzurra: 30 anni in una notte” sarà una serata imperdibile per tutti gli amanti della musica, fortemente voluta dall’etichetta per ringraziare i suoi collaboratori, gli artisti, gli addetti ai lavori e il territorio che in questi anni l’ha vista crescere. Dalla lirica alla musica classica, dal pop, al rock, al jazz, al rap, al reggae: non c’è genere musicale che non abbia trovato in Veneto il luogo adatto in cui svilupparsi e farsi conoscere al grande pubblico, caratteristica che è stata intercettata da Azzurra Music fin dagli inizi degli anni ‘90.

 

La serata promette un cast artistico stellare. Il link per prenotarsi gratuitamente sarà disponibile da settembre.

 

L’appuntamento è pianificato in collaborazione con la Regione Veneto, la partecipazione della Città di Venezia e l’intervento di Arteven, Circuito Multidisciplinare del Veneto. È prodotto da Azzurra Music con la direzione artistica di Marco Rossi e il coordinamento di Paolo Baruzzo, da più di due anni responsabile eventi dell’etichetta, con il supporto operativo del Teatro Toniolo.

 

«Da sempre la nostra regione è un patrimonio di artisti, musicisti, interpreti di musica di tutti i generi. Artisti affermati e giovani emergenti che sanno esportare al meglio, attraverso studio, composizioni ed esibizioni, lo spirito e lo stile della nostra terra. Inoltre, è motivo di orgoglio ospitare in Veneto una realtà come Azzurra Music che da trent’anni sa dare attenzione ai musicisti del nostro territorio, offrendo loro un’importante opportunità, e, allo stesso tempo, sa produrre con professionalità artisti di fama nazionale. La ricorrenza dei trent’anni con l’evento di fine ottobre è senza dubbio l’occasione per valorizzare i talenti artistici e trasmettere il messaggio che sono ineccepibili portatori di cultura». Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia.

 

«Abbiamo fortemente voluto ospitare a Mestre questo evento unico e straordinario per il trentennale di Azzurra Music mettendoci a disposizione affinché si trovi la giusta disponibilità e accoglienza. Il legame profondo di questa casa discografica con il territorio si rinsalda e consolida con questa “festa di compleanno” nel capoluogo di Regione. Il rinomato cartellone del Teatro Toniolo si arricchisce così di un appuntamento che s’annuncia ricco di grandi sorprese. Sarà certamente una serata di buona musica e spettacolo dal vivo con tanti ospiti che grazie alla disponibilità degli organizzatori e delle istituzioni coinvolte si svolgerà eccezionalmente ad ingresso libero, su prenotazione. Un vero evento, già nelle premesse, per avvicinare artisti e pubblico. Perché la musica è un linguaggio universale che trasmette emozioni» Sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro.

 

«La partecipazione delle istituzioni, siamo convinti, è un forte segnale di attenzione e incoraggiamento alla scena culturale e artistica e ai loro protagonisti. Nella grande festa del 31 ottobre, ripercorrendo la nostra storia, vorremmo omaggiare gli attori di questo percorso: artisti, musicisti, tecnici, dipendenti e collaboratori interni ed esterni all’etichetta che ci hanno portati fino a qui. Ringraziamo la Regione Veneto per la condivisione, la Città di Venezia per la collaborazione, Arteven per il supporto organizzativo e la direzione del Teatro Toniolo per la disponibilità dimostrata»  Presiedente Azzurra Music, Marco Rossi.

 

Il Teatro Toniolo di Mestre, dove si terrà l’appuntamento del 31 ottobre, è un punto di riferimento artistico e culturale della città di Venezia e della sua terraferma da oltre un secolo. Negli anni ha catalizzato un numero sempre maggiore di persone grazie alla qualità dell’offerta, collocandosi stabilmente, in Italia, ai primi posti nella sua categoria.

 

Gli investimenti incessanti e la costante ricerca di un adattamento alle mutate condizioni di mercato hanno permesso alla Azzurra Music di Marco Rossi e a tutto il suo team di crescere costantemente e di arrivare a 30 anni con ancora tante idee e circondati da artisti e addetti ai lavori affezionati.

 

Radio Partner dell’evento è Radio Company.

 

 

Azzurra Music in questi tre decenni ha lavorato con grandi nomi della musica italiana, artisti del territorio e talenti emergenti, ha organizzato festival, eventi culturali, iniziative e firmacopie in varie location, si è aperta a nuovi orizzonti entrando nell’editoria e implementando l’ambito digitale, cercando di stare sempre al passo con i tempi.

Sin dalla prima metà degli Anni ’90 Azzurra Music, fondata da Marco Rossi a Pastrengo (Vr) nel 1994, è stata un punto di riferimento per artisti, musicisti e interpreti di musica di tutti i generi e per gli addetti ai lavori del territorio veneto.

L’azienda ha saputo rimanere rilevante negli anni, evolvendosi e modificando profondamente la sua natura originaria per trasformarsi in una vera e propria entertainment company.

In 30 anni di attività ha venduto milioni di dischi, puntando sui grandi nomi della musica italiana e non solo come Patty Pravo, Al Bano, Gino Vannelli, Dodi Battaglia, Riccardo Fogli, Bobby Solo, Tosca, Maurizio Vandelli, Edoardo Vianello, Ricchi e Poveri, Shel Shapiro, Marcella Bella, The Rockets, Alberto Fortis, Rossana Casale, Vittorio De Scalzi. Ha investito nella canzone d’autore producendo album con nomi storici quali Bruno Lauzi, Sergio Endrigo e tantissimi altri, arrivando fino al Festival di Sanremo (con Tosca nel 2007 e con Al Bano nel 2011).

Ha saputo ritagliarsi una solida presenza nella realtà musicale territoriale.  L’attenzione data in particolar modo ai musicisti e artisti del proprio territorio ha fatto sì che attorno all’attività dell’etichetta si formasse e sviluppasse un importante movimento creativo, in grado di sostenere gli artisti: la band veneziana Le Orme (è di Azzurra l’importante album del loro ritorno sulle scene nel 1997, “Il Fiume” che ottenne il Disco d’Oro), la trevigiana Donatella Rettore, Rudy Rotta (compianto bluesman veronese, tra i più quotati in Europa), Massimo Bubola (raffinato cantautore veronese di cui si ricorda la collaborazione con De André), i veneziani Pitura Freska (di cui ha rilanciato l’intero catalogo e collaborato in seguito ai progetti personali di Skardy e Furio), la band veneziana dei Batistococo, la padovana Bottega Baltazar, la veronese Grazia De Marchi, il Maestro Diego Basso e la sua orchestra (spesso presente in TV quando si tratta di manifestazioni canore).

L’etichetta ha sempre dato spazio anche a giovani emergenti, talenti meno conosciuti alle masse che grazie alla collaborazione con Azzurra Music hanno acquisito grande popolarità tra gli addetti ai lavori del settore: Mauro Ottolini, musicista e quotato arrangiatore (per Negramaro, Vinicio Capossela, Marco Mengoni, Raphael Gualazzi), Bruno Marini (tra i grandi sax baritoni a livello internazionale), Peo Alfonsi (chitarrista veronese di Al Di Meola), Vanessa Tagliabue Yorke, Karin Mensah, Luca Olivieri (stimato chitarrista rock e country). Da non scordare le pluridecennali produzioni nel Jazz con artisti italiani ed internazionali del livello di Archie Shepp (inventore del Free Jazz), Benny Golson, Bobby Durham, Jimmy Cobb (uno degli straordinari componenti del gruppo di Miles Davis che ha realizzato “Kind of blue”), Massimo Faraò e ultimamente, Paolo Di Sabatino e Antonio Faraò.

Nell’ottica di implementare il ventaglio di offerta, l’azienda ha negli ultimi tempi allargato il proprio campo d’azione alla stampa e diffusione di libri dedicati ad artisti e personaggi (non solo musicali) tramite la narrazione della loro storia e carriera come Francesco Moser e Gustavo Thoeni.

Ha inoltre sviluppato i propri canali digitali, ad esempio è leader nel mercato italiano su YouTube con il canale dedicato al Jazz.

Le ultime uscite discografiche, in queste settimane, riguardano Tony Esposito con il remix diKalimba de luna”, a 40 di distanza dal successo internazionale di questo brano, e un lavoro di cinquanta brani dei più importanti cantautori italiani interpretati in chiave jazz da Grazia Di Michele.

(Visited 7 times, 7 visits today)