La serie D è pronta a partire, riuscirà la Pergolettese a sfatare il “Tabù Derby”?

La serie D è pronta a partire, riuscirà la Pergolettese a sfatare il “Tabù Derby”?

Ormai ci siamo, al netto di rinvii e intoppi burocratici di varia natura, la serie D è finalmente prossima a ripartire e… tanto Pergolettese quanto l’Ac Crema 1908 saranno della partita e inizieranno la stagione, metaforicamente parlando, col coltello tra i denti.

Il Pergo presieduto da Max Marinelli e allenato da Ivan Del Prato (ancora si deve calare nella parte? Oppure semplicemente, abituato a dire ciò che pensa dopo tanto lavoro sul campo in quest’intensa preparazione estiva si è accorto che l’organico non è all’altezza e pubblicamente l’ha detto? Mah…), galvanizzato dall’avvento del direttore sportivo Frassi ha una voglia matta di stupire tutti, vincere i derby (tutti) stagionali e … salire direttamente in Lega Pro. Da chiarire l’antipatico affaire Ferrario, con l’ex bomber gialloblù e il suo procuratore (ma non erano proibiti una volta i procuratori tra i dilettanti nel pallone?) che, pur desiderosi di accasarsi al Modena si sono dimenticati di svincolarsi dal club del deus ex machina Fogliazza. Ergo il forte centravanti se se ne vorrà andare dovrà, tramite il suo agente, monetizzare la Pergolettese affinché lo liberi per accasarsi così in Emilia. Insomma: un bel casino.

Il Crema? Entro due anni il sodalizio nerobianco vuole la Lega Pro. E se fosse andata a buon fine la trattativa con la Pro Piacenza, i cremini giocherebbero già nell’ex serie C.

Insomma Ac Crema 1908 e Pergolettese hanno una voglia matta di giocare e vincere!

Stefano Mauri

(Visited 34 times, 4 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *