La verdadera historia del tesoro de Rogelio Medina (1)

La verdadera historia del tesoro de Rogelio Medina (1)

Il vecchio si passò la mano sul viso: era diventata ruvida anche sui palmi. Pensò che forse era dovuto al fatto che aveva ammazzato troppe persone, finché un giorno mancò il bersaglio e si rese conto che il suo tempo era passato. Ridusse il giro d’affari, limitandosi a far fuori qualche occasionale capro espiatorio, ma poca roba, giusto per fare un favore a qualche vecchio amico. Però la voglia di uccidere gli era rimasta nel sangue e la sfogava tirando il collo alle galline e sgozzando qualche maiale recalcitrante.

Nella zona lì intorno Rogelio Medina era conosciuto e rispettato, perché comunque qualche torto l’aveva raddrizzato, quel tanto che basta in mezzo a gente che inseguiva la modernità, il progresso, senza mai averci capito un cazzo. Aveva un po’ di figli, lontani, che di lui avevano sentito parlare solo perché per nascere ci vuole sempre una donna capace di sputare veleno per giustificare lontane follie. A quelle  pazze Medina aveva raccontato di un tesoro favoloso che aveva nascosto da qualche parte, quel tanto che basta perché allargassero le gambe senza bisogno di premergli la canna della pistola sulla fronte. Del resto le aveva pagate con monete d’argento e quando era uscito aveva anche chiuso la porta. Solo un stupido muore per orgoglio: con il resto dei “pesos de plata” si comprò uno sputo di terra, ci costruì una baracca, una piccola porcilaia e il resto a ortaglia, più a beneficio di galline e conigli che non per sé. L’artiglieria l’aveva riposta in un baule, memore di quanto gli disse in punto di morte, con la bocca piena di sangue, Cisco Miranda: c’è sempre qualcuno che vuole scalare cime gloriose. Però morire nella Pampa è sempre meglio che morire in un letto d’ospedale. Medina non gli diede retta e fece di testa sua: edificò “el buen retiro”  appena fuori del pueblo, un agglomerato suburbano senza luce elettrica però munito di medico e di ambulatorio.

(Continua)

Calvo Pepàsh

(Visited 41 times, 3 visits today)