L’esaltante stagione dell’Ac Crema 1908 di Chicco Zucchi è da 10 e lode, ma …

L’esaltante stagione dell’Ac Crema 1908 di Chicco Zucchi è da 10 e lode, ma …

Ora gettata letteralmente al vento l’occasionissima ghiotta di tornare in serie D l’anno scorso, finalmente in quest’annata magnifica, magistrale, benedetta Magna… 2016 – 2017, Chicco Zucchi, presidentissimo ambizioso e Deus Ex Machina del Rinascimento Cremino, mettendo mano al portafoglio e allestendo un top club costoso e forte, ecco è riuscito a stravincere il campionato d’Eccellenza regionale. Cosa succederà adesso? Detto che il trionfo nerobianco è da Oscar, così come da applausi è aver collocato l’Ac Crema 1908 nella galassia Asvicom, diradate (almeno nel medio – breve periodo) le voci di un’eventuale fusione Pergolettese – Crema, Zucchi allestirà una rosa attrezzata per lottare in prospettiva salvezza e … ben figurare nei due derby all’orizzonte. Stracittadine che un pochino (forse, ma nemmeno troppo a pensarci bene) infastidiranno i “cannibali” abituati a sfidare compagini più blasonate quali Mantova, Cremonese e Pizzighettone. No?

Intanto il ragionier Mario Macalli, grande sostenitore indiretto della cosiddetta “operazione Pergolettese 2012”, tra le altre cose, commentando il ritorno della “Contesa dl Tortello” ha fatto sapere ufficiosamente … che praticamente il Pergo ha già i sei punti in saccoccia. Ottimista il Ragioniere del Pallone.
Che fine farà Sergio Porrini, colui il quale, sul campo materialmente ha guidato la fuoriserie nerobianca al successo? Ha buonissime chance di restare, ma … mai dire mai in questo fluido calcio show moderno.

Stefano Mauri

(Visited 171 times, 13 visits today)