L’Hair Stylist Deborah De Donato torna a chiedere la tutela della salute e del lavoro onesto in questi tempi di crisi

L’Hair Stylist Deborah De Donato torna a chiedere la tutela della salute e del lavoro onesto in questi tempi di crisi

Dato che mi è stato chiesto più volte in questo periodo di quarantena , chiaramente con risposta negativa da parte mia , visto che qua c’è in ballo la salute di tutti, e la trovo anche una mancanza di rispetto per chi come me ha seguito le regole e ha voglia di ricominciare nel suo salone senza più doversi fermare, e queste persone non aiutano anzi distruggono tutto il sacrificio fatto fino adesso,
(Non oso immaginare cosa succederà dal 4 maggio )
Mi ritrovo a pubblicare questa lettera.

UNA RICHIESTA DI AIUTO AL SINDACO DI CREMA Stefania Bonaldi

Persona contraddistinta per i suoi valori e rispetto per il lavoro onesto.
In questo momento il problema non è più solo la legalità ma anche la salute!

Matteo Piloni
Sussurrandom
Stefano Mauri

Faccio appello al suo ruolo e al suo desiderio di rendere questo comune un esempio per tanti altri.

Sono dell’avviso che uno degli errori che ha messo in difficoltà tutta la nazione, oltre a tanti comuni, è minimizzare certi problemi.

Uno evidenzia un problema… e subito qualcun altro lo sminuisce, affermando cose tipo
“MA IL VERO PROBLEMA È UN ALTRO”.

Premesso questo, consapevole del numero di impegni che si ritroverà ad affrontare in un periodo di emergenza come questo, le chiedo, con tutte le mie forze, di

INTERVENIRE CONTRO I PARRUCCHIERI E LE ESTETISTE ABUSIVE
che stanno girando per le case, o che ricevono persone presso il proprio domicilio.

Perché violano le regole due volte.
DUE VOLTE.
Una volta incassando denaro impropriamente.
Una volta rischiando di diffondere il coronavirus.

Gli artigiani sono cuore vivo e pulsante di questa comunità.
Oggi sono chiusi e frustrati perché non possono lavorare, né essere vicini alla propria clientela.

Lasciare soli questi artigiani, e per di più permettere a chi non rispetta le regole di farsi beffe di chi paga le tasse, dà lavoro e rispetta il prossimo, è un crimine di cui, certo, LEI si rifiuterà di diventare complice.

Per questo LE CHIEDO DI DENUNCIARE QUESTO FENOMENO.

Perché LA SUA VOCE È IMPORTANTE e potrà essere più ascoltata della mia.

SINDACO, DIMOSTRI QUANTO RISPETTO HA PER LE REGOLE E PER CHI LE DEVE RISPETTARE.

Non ultimo lo faccia per chi è messo in ginocchio da questa situazione e comincia a chiedersi se abbia davvero senso rispettare le regole in un paese in cui, troppo spesso, se la passa meglio chi non lo fa.

Sindaco,
col modo in cui sceglierà di schierarsi, racconterà molto dei suoi valori e del senso di legalità che intende ispirare in tutta la comunità!

CONTO, CONTIAMO SU DI LEI.

Lanci forte il suo appello!
Si schieri contro l’abusivismo!

PS: confido nel risalto che i media locali sapranno dedicare alla Sua risposta contro questo vergognoso fenomeno.

Deborah De Donato

Inviato da iPad

(Visited 92 times, 10 visits today)