Lo strano caso di Curti & Porrini dimissionari. Che succede al Football del Tortello?

Lo strano caso di Curti & Porrini dimissionari. Che succede al Football del Tortello?

Quindi dopo le dimissioni di mister Pierpaolo Curti, nel frattempo sostituito alla Pergolettese da Luciano De Paola, pure il tecnico dell’Ac Crema 1908 (tira aria di recessione sull’altra sponda del Cresmiero?) Sergio Porrini, ufficialmente per motivi personali (ma i rapporti tra il bravo professionista e la proprietà nerobianca non erano più al massimo) beh ha dato le dimissioni.

Intanto complimenti ai due: in una giungla, quella pallonara dilettantistica (tale solo nel termine anacronistico e totalmente da rivedere e riformare), fluida, magmatica e artificiosa dove tutto cambia per non cambiare, ecco appunto due che, per motivi diversi, ma fondamentalmente perché qualcosa si è rotto, danno (le) dimissioni dense è, sì una notizia rivoluzionaria e merita applausi e congratulazioni.

Ah, al posto di Porrini è arrivato Maurizio Lucchetti, allenatore capace, cremasco appassionato, uomo di campo vincente (in Eccellenza, mentre in serie D non sempre ha fatto la differenza) e doppio ex (Pergo e Ac Crema 1908).

Ironia della sorte, tempo fa, allorquando allenava l’Aurora Travagliato e, il Crema dei primi anni gestionali del nuovo corso Zucchi praticava il football etico, per una cena presunta tra ex calciatori prima della contesa tra le parti in oggetto, scoppiò il finimondo, col buon Lucchetti (ha voglia di spaccare il mondo sportivamente parlando) che, ai mass media cremaschi e bresciani sibillino, birbante dichiarò: <Il Crema? Fa etica, noi calcio>.

Ma in questo footballshowbusiness tutto passa, tanto si dimentica e … nulla cambia.

Nota a margine: De Paola e Lucchetti (in bocca al lupo, anzi crepi) faranno probabilmente meglio dei loro predecessori, ma Curti e Porrini, persone pragmatiche, mai sopra le righe, futuriste, progressiste e a modo, mah un pochino già mancano. No?

Dulcis in fundo, detto che cambiare può giovare e nuocere, un quesito: per caso a questo Crema e a questa Pergolettese non è che insieme alle guide tattiche servirebbe un direttore generale (esperto tipo l’ex Direttore del Fanfulla Emiliano Fabbri) ciascuno e obiettivi degni di tale nome lungimiranti?

Stefano Mauri

(Visited 146 times, 5 visits today)