Love is a losing game – il nuovo lavoro di Dimitri Grechi Espinoza

Love is a losing game – il nuovo lavoro di Dimitri Grechi Espinoza

Esce oggi in tutti i digital stores “LOVE IS A LOSING GAME”, il nuovo lavoro di Dimitri Grechi Espinoza, pubblicato da Ponderosa Music Records. Un omaggio al suono nella sua purezza e totalità sviluppato attraverso un’esplorazione musicale, ma allo stesso tempo un viaggio interiore.

“Il suono è l’essenza del nostro mondo. Due fratelli inseparabilmente uniti risiedono nel mio essere; uno di essi suona, l’altro ascolta” con queste parole Dimitri Grechi Espinoza definisce il suo ultimo progetto.  “Love is a losing game” ha la pretesa di essere un omaggio unico e inedito ad alcuni dei suoi standards jazz preferiti, una ricerca profonda e accurata per arrivare fino alla purezza assoluta di quelle straordinarie melodie.

Un viaggio che, esattamente come in uno dei migliori montaggi cinematografici, conduce l’ascoltatore tra diversi mondi e melodie passando attraverso la consequenzialità scenica sviluppata tra le tracce dell’album.

Un lavoro intimo e di grande spiritualità, eseguito in sax solo, remixato da Ponderosa Music Records utilizzando una registrazione eseguita nell’agosto 2022 all’interno della Cisterna Romana degli scavi archeologici Enrico Fiumi di Volterra, nell’ambito del festival “Volterra XXII Ri/generazione Umana”.

Questo luogo ha permesso all’artista di sfruttare il riverbero naturale in grado di aggiungere a questo catartico lavoro una profonda componente emotiva e di guarigione a cui questo artista è molto legato, restituendo agli ascoltatori un’esperienza spirituale.

 

DIMITRI GRECHI ESPINOZA – NOTA BIOGRAFICA:

Dimitri Grechi Espinoza nasce a Mosca nel 1965. Il 1998 è l’anno in cui fonda il gruppo di ricerca musicale Dinamitri Jazz Folklore collaborando con la compagnia congolese Yela wa nell’ambito della musica di guarigione Kongo. Allo stesso tempo, attraverso il suo progetto di sax solo “Oreb” si dedica allo studio del rapporto tra suono, spazio-sonoro e sul suo significato spirituale, contribuendo così al riportare la musica alla sua originaria funzione di “dialogo” con il Sacro.

(Visited 5 times, 1 visits today)