Luca Bandirali: Il nuovo Caffè Libreria sarà uno spazio per Crema e i cremaschi

Luca Bandirali: Il nuovo Caffè Libreria sarà uno spazio per Crema e i cremaschi

Ex presidente dell’Ais Lombardia, sommelier appassionato, avanguardistico e ricercatore, pioniere dell’enogastronomia d’autore nell’Italia Settentrionale, enotecaro (ah … che posticino magico è l’enoteca, vineria con cucina Fuoriporta di Crema), imprenditore e presidente di Vog Italia: queste e tante altre belle cose è Luca Bandirali, colui il quale, udite, udite … in sinergia col gruppo editoriale Brioschi e con gli animatori della Libreria Cremasca, l’anno prossimo animerà l’avveniristico (straordinario progetto di Gigi e Lord Max Aschedamini) “Caffè Libreria” attualmente in costruzione in via Matteotti, là …dove una volta trovava ospitalità il Barcelona Cafè. E col vulcanico Luca, volentieri abbiamo scambiato quattro chiacchiere…

Sai che è bastato accostare il tuo nome alla nuova, affascinante location che sbarcherà, probabilmente il prossimo mese di febbraio, in centro storico a Crema per stuzzicare curiosità e desiderio?

<Diciamo che per così dire, beh è tutto un working progress in merito. Ergo sarebbe prematuro parlare adesso del locale che sta nascendo e sarà. Possiamo tuttavia anticipare che lo spazio vorrà essere anche un’opportunità per la città e i cremaschi, una bella, aperta possibilità per organizzare e ospitare anche accessibili eventi di varia natura>.

Nell’ambito invece di Vog, vale a dire l’associazione enogastronomica che, con Delfina Piana e altri collaboratori animi, sbaglio o raccogliete sempre tanti appassionati nelle varie proposte che organizzate?

Sì e quest’anno, col 2019 dedicato in particolare alla gastronomia d’autore e agli abbinamenti cibo vino, il nostro cosiddetto viaggio alla ricerca delle eccellenze alimentari del mondo ha riscosso un notevole successo. Nel 2020 lanceremo invece il Food Explorer dedicato all’Olio d’Oliva. State collegati che a breve arriveranno novità.

Hai ancora un sogno nel cassetto?

Che si avvicini sempre più gente motivata e appassionata all’enogastronomia;

di  cibo e vino parlano giustamente in tanti, quindi sarebbe buona cosa parlare con passione, conoscenza, curiosità e in modo inclusivo.

Il vino dell’autunno inverno alle porte?

Mah … diciamo i Rossi dell’Italia del Sud, con un occhio di riguardo verso la Puglia.

stefano mauri

 

(Visited 507 times, 196 visits today)