“Luce”, la poesia per Padre Pierluigi Maccalli, il missionario rapito in Niger

“Luce”, la poesia per Padre Pierluigi Maccalli, il missionario rapito in Niger

Luce (a Padre Pierluigi Maccalli)

 

C’è la paura

Che tutti i giorni

Mette timore, incute terrore

Eppure

La preghiera e la Croce

Tra fatiche e sacrifici

Gettano luce

Vera, illuminante

Tre le tenebre,

Oltre l’indifferenza

In questa fetta di mondo

Disgraziata, violentata

Dimenticata da tutti,

Tranne dai puri di cuore

Come Padre Pierluigi,

Sognatore buono, coraggioso

Fedele servitore

Di Nostro Signore,

Anche lui a suo tempo

Umiliato, vinto sulla terra,

Ma vincente nell’Immenso

Dove conta essere,

E laddove l’amore

Soprattutto, sovrattutto

Regna sovrana

Stefano Mauri

(Visited 222 times, 15 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *