Lucio Devecchi, il futuro del Pergo? Mah non sono molto fiducioso

Lucio Devecchi, il futuro del Pergo? Mah non sono molto fiducioso

Lucio Devecchi, conduttore televisivo, cronista appassionato, deus ex machina della trasmissione Fuorigioco (Trs Tv Evergreen) e anchorman mediacalcistico, in questi giorni ha premiato per il tredicesimo anno consecutivo (“Premio Sportivo dell’Anno) gli sportivi che hanno caratterizzato, in positivo, l’annata calcistica da poco conclusa. Con lui abbiamo scambiato quattro chiacchiere.

Come giudichi la stagione della Pergolettese 2014 – 2015?

Caratteristiche tecniche della rosa alla mano, beh hanno fatto ciò che hanno potuto. Ho visto poche volte quest’anno la squadra allenata da mister Venturato e mi sono imbattuto in un Voltini spogliato di entusiasmo e cartelloni pubblicitari. Quando gioca il Crema c’è maggior coinvolgimento.

Come vedi il futuro del sodalizio “canarino”?

Salvo scosse ricalcherà quanto fatto, a suo tempo e negli anni scorsi, dal Pizzighettone di Cesare Fogliazza, quindi tornei di Cnd senza infamia e senza lode. Ciò detto poi può sempre succedere di tutto, ma ripeto: la scollatura tra squadra gialloblù e città è netta.

L’Ac Crema 1908 invece punta in alto.

Quest’anno il team del riconfermato mister Nicolini ha recitato bene la sua parte. Per loro tutto sommato il campionato conclusosi da qualche giorno è stato ampiamente consono alle aspettative anche perché, a mio modesto parere, con quel centrocampo così male assortito, fare di più era impensabile. La compagine nerobianca ha ambizioni e sponsorizzazioni, vedremo che gruppo allestiranno per il torneo che verrà.

Il patron cremino Chicco Zucchi avrebbe manifestato, lontano da occhi indiscreti, l’intenzione di rilevare la categoria (Serie D) dell’Aurora Seriate fresca di fusione con l’Alzano Cene…

Mah, so che qualcosa sotto c’è, ma bisogna vedere cosa consentono regolamenti e carte federali. Attualmente poi il football dilettantistico è alle prese con un bel casino a livello federale, quindi vedremo cosa quaglierà.

A Lodi intanto il Fanfulla e il Cavenago si sono messi insieme per andare avanti. Che ne pensi?

Intorno al progetto c’è gente seria, il resto lo scopriremo vivendo. Peggio degli anni scorso comunque il Fanfulla non può fare.

Stefano Mauri

(Visited 46 times, 13 visits today)