Mara Carfagna, giustamente, in difesa della campagna di comunicazione degli Uffizi di Firenze con la Chiara Ferragni di Cremona protagonista

Mara Carfagna, giustamente, in difesa della campagna di comunicazione degli Uffizi di Firenze con la Chiara Ferragni di Cremona protagonista

Mi fanno sorridere le critiche provocate dalla geniale operazione di comunicazione organizzata da Eike Schmidt, direttore degli Uffizi. Chi preferisce tenere il nostro straordinario patrimonio artistico chiuso gelosamente e fruibile solo da una sorta di élite sbraita nel vedere la Venere di Botticelli alle spalle di una delle più note influencer del nostro paese. Chiara Ferragni è un’icona per i giovanissimi, che piaccia o no, e se la sua presenza agli Uffizi può essere utile per sensibilizzare le nuove generazioni e convincerle che visitare un museo non è roba da vecchi, ben vengano le operazioni di questo genere.

Così postò sulla sua pagina Facebook nei giorni scorsi Mara Carfagna, esponente di spicco del partito Forza Italia

(Visited 80 times, 37 visits today)