Meglio un’alta idea della Politica o una politica alta e che vola troppo in alto?

Meglio un’alta idea della Politica o una politica alta e che vola troppo in alto?

Ce l’ha cantato pure il buon Gabbani a Sanremo, vincendo tra l’altro il Festival, che ormai siamo un po’ tutti tuttologi del Web. Ebbene … la recente, sofferta e drammatica scelta del povero Dj Fabo (decisione nella quale non entro) di porre fine alla sua vita spezzata e alle sue sofferenze, recentemente, in Svizzera: laddove certe scelte estreme sono possibili, ecco, tanto in rete, quanto nel concreto, di reazioni ne ha provocate alte.

Pure il dottor Luca Grossi, lecitamente per carità essendo tra le altre cose un medico, vale a dire il candidato sindaco per il Popolo della Famiglia (fazione vicina al centrodestra che in un’eventuale ballottaggio potrebbe rivelarsi decisiva per, anzi, pro Chicco Zucchi sindaco, ndr), in merito al dramma del povero Dj ha detto la sua. Ed ha fatto benissimo, non bene, ma da un politico impegnato alle amministrative, oltre a concetti di politica alta, ci aspetteremmo anche, se non soprattutto idee e proposte per conoscere il suo programma e capire come e se intenderà migliorare la vita di noi cremaschi abitanti nella capitale del Granducato del Tortello. No?

Ah, insieme a un pensiero per Fabo poteva, potrebbe, (boh fate voi) dovrebbe starci, essendo il candidato del Pdf addetto ai lavori, fate voi un pensierino su certe lunghe liste d’attesa per accertamenti sanitari (esami, lastre), ricoveri, oppure su cosa fare per accedere serenamente a certi protocolli medico terapici. Ma questi per carità restano solo i pareri di un pirla, di uno che vorrebbe un’alta idea di Politica nel senso di politiche, almeno per quanto riguarda il locale, attenta alle piccole, semplici cose ordinarie che, laddove ben coltivate, rendono straordinaria una città.

Stefano Mauri   

(Visited 58 times, 3 visits today)