Memento Mori, il capolavoro dei Depeche Mode per ricordare Andy Fletcher

Memento Mori, il capolavoro dei Depeche Mode per ricordare Andy Fletcher

Oggi, venerdì 24 marzo, è uscito “MEMENTO MORI” (Columbia Records/Sony Music), il nuovo attesissimo album di inediti dei DEPECHE MODE, disponibile in digitale, CD e doppio vinile trasparente.

Il disco, già acclamato dalla critica, arriva a sei anni di distanza dal precedente “Spirit” (2017), certificato ORO in Italia.

https://dm.lnk.to/mementomori

Memento Mori è il quindicesimo disco in studio della band e il primo che vede Gahan e Gore da soli, dopo la scomparsa di Andy “Fletch” Fletcher. Il booklet dell’album contiene la dedica “ANDREW JOHN FLETCHER 1961-2022. ‘in our HEARTS and MINDS’. dave & martin”.

Prodotto da James Ford, e con la produzione aggiunta da Marta Salogni, “Memento Mori” è nato durante le prime fasi della pandemia da Covid-19, per cui alcune tematiche trattate al suo interno sono state direttamente ispirate da quel periodo.

Le 12 tracce dell’album esplorano una grande varietà di sentimenti ed emozioni: dalla cupa apertura fino alla chiusura finale, le canzoni spaziano dai temi come la paranoia e l’ossessione per arrivare poi alla catarsi e alla gioia, con tutte le infinite sfaccettature che vi sono nel mezzo. Come ha dichiarato Dave Gahan a NME «Ricordati che devi morire è un esortazione a trarre il massimo dalla vita e sfruttare al massimo ogni giorno» e Martin Gore a Mojo «Non bisogna associare il titolo a qualcosa di deprimente, riguarda più l’idea di godersi la vita».

Questa la tracklist di “Memento Mori:

  1. My Cosmos Is Mine
  2. Wagging Tongue
  3. Ghosts Again
  4. Don’t Say You Love Me
  5. My Favourite Stranger
  6. Soul With Me
  7. Caroline’s Monkey
  8. Before We Drown
  9. People Are Good
  10. Always You
  11. Never Let Me Go
  12. Speak To Me

L’album è stato anticipato dal primo singolo “Ghosts Again che attualmente si trova nella TOP 15 (#11) dell’Airplay radiofonico italiano (https://dm.lnk.to/ghostsagain).

Il brano ha tutte le caratteristiche tipiche di Depeche Mode: le parole evocative di Dave Gahan, come “wasted feelings, broken meanings… a place to hide the tears we cry”, e il sound ipnotizzante della chitarra di Martin Gore.

«Per me “Ghosts Again” cattura perfettamente quell’equilibrio che esiste tra malinconia e gioia», commenta Gahan in merito al brano. Gore aggiunge: «Non capita spesso che ci ritroviamo a registrare un brano che poi non mi viene a noia quando lo ascolto. Sono eccitato all’idea di poterlo condividere con tutti».

 

Depeche Mode hanno dato il via ieri al loro tour mondiale da Sacramento, che prevede oltre 80 date, il primo in più di cinque anni e il diciannovesimo in totale. Dave Gahan e Martin Gore arriveranno in Italia questa estate con tre imperdibili date: il 12 luglio Stadio Olimpico – Roma, il 14 luglio Stadio San Siro – Milano e il 16 luglio Stadio dall’Ara – Bologna. 

 

La band è stata ospite alla serata finale del 73° Festival di Sanremo dove hanno presentato il singolo “Ghosts Again” in anteprima mondiale. Online anche il videoclip ufficiale del brano (https://youtu.be/iIyrLRixMs8), diretto da Anton Corbijn.

Con oltre 100 milioni di dischi venduti e concerti che hanno raccolto oltre 35 milioni di fan in tutto il mondo, i Depeche Mode sono una forza musicale in continua evoluzione e ancora in grado di influenzare la musica di oggi, un’ispirazione permanente per tutti i loro fan, ma anche per critici e artisti. I Depeche Mode non si fermano mai e con il nuovo album “Memento Mori” e il tour omonimo scriveranno un nuovo capitolo di un’eredità musicale senza pari.

 

(Visited 7 times, 3 visits today)