Mimmo Càndito, i dieci finalisti del premio per “un giornalismo a testa alta”

Mimmo Càndito, i dieci finalisti del premio per “un giornalismo a testa alta”

Nel secondo anniversario della scomparsa del reporter di guerra Mimmo Càndito, vengono resi noti i nomi dei finalisti della prima edizione del premio ”Mimmo-Càndito – Per un Giornalismo a Testa Alta”. Il premio è stato voluto dall’Associazione a lui intitolata, presieduta da Marinella Venegoni Càndito, per promuovere e onorare i valori che hanno improntato la vita personale e professionale di Mimmo, grande firma del giornalismo “in trincea”!

La giuria è composta dal prof. Alessandro Triulzi (Presidente) e dalle giornaliste Marina Verna ed Emmanuela Banfo.

Questi i nomi dei finalisti, cinque per ogni sezione.

Sezione Opere (Articoli o reportage già pubblicati):

– Laura Battaglia (“Yemen, un paradiso in polvere”)

– Daniele Bellocchio (“Il Ciad, in fuga da Boko Haram”)

– Simona Carnino (“Il potere di un passaporto / Viaggiare bagnati”)

– Nello Scavo (“Libia, tra segreti di Stato e accordi indicibili”)

– Elena Stancanelli (“Venne alla spiaggia un assassino”).

Sezione Progetti d’inchiesta:

– Marco Benedettelli (“Da braccianti a operai per il mercato globale. Il nuovo proletariato etiope del polo industriale di Mekelle”)

– Viola Hajagos (“Centroamerica e diritto di aborto”)

– Francesco Pasta (“I gecekondu di Istanbul”)

– Roberto Persia (“Oltre il confine: migranti attraverso il Marocco”)

– Sara Tonini (“Il ruolo di internet nella Resistenza palestinese”)

Vista l’attuale emergenza sanitaria, data e luogo della premiazione verranno comunicati in un secondo tempo.

“Premio Mimmo-Càndito per un Giornalismo a Testa Alta”: https://www.premiomimmocandito.org/

(Visited 24 times, 12 visits today)