Moschea, un focolaio di dibattito esplode su Welfare network

Moschea, un focolaio di dibattito esplode su Welfare network

Che sia l’argomento del secolo per la città giocattolo si era capito. Adesso il dibattito sulla moschea deflagra anche sui media cremonesi. Quattro interventi in due giorni su Welfare Network.

Prima la difesa d’ufficio della Bonaldi firmata Tiziano Ferla:

Leggendo le righe dell’editoriale del direttore del giornale La Provincia  di domenica 5 ottobre u.s. purtroppo bisogna notare come sia stato strumentalizzata la vicenda ‘moschea’ per architettare un attacco a tutto campo al sindaco di Crema. Un poco esagerato e poco corretto. Nessuno è perfetto, ci  ancherebbe, e governare una città non è facile. Tutti avremmo qualcosa da ridire sull’operato di una giunta.

Clicca QUI per leggerla tutta.

Poi la presa di posizione di Gianemilio Ardigò:

Egregio, Direttore Quando avevamo deciso di candidarci alla guida della città di Crema eravamo e siamo consapevoli delle difficoltà inerenti non solo alla funzionalità della macchina comunale ma a una nuova apertura di coinvolgimento dei cittadini, come vi era scritto nel nostro programma..”  Noi Verdi crediamo che tutti gli esseri umani — indipendentemente da sesso, età, orientamento o identità sessuale, origine etnica o disabilità — hanno diritto a compiere le loro scelte personali, a esprimersi liberamente e a plasmare la loro vita come desiderano. Questi diritti inalienabili devono essere garantiti dalla legge…

Clicca QUI per leggere tutto.

Poi il botta e risposta tra Ardigò e Alloni:

A commento dell’articolo “ Moschea di Crema. Alla Bonaldi dico :serve più trasparenza”  di Gianemilio Ardigo’, su facebook  il consigliere regionale del PD Agostino Alloni commenta: “sei peggio dei democristiani, cosa sono le “elementari informative che potrebbero fare chiarezza”. Ma soprattutto, tu sei d’accordo o sei contrario a salvaguardare il diritti di culto anche per i musulmani? Non si capisce.”

Clicca QUI per leggerlo tutto

Alla fine a sopresa appare un pezzo del nostro… Bruno Mattei:

Ma se anche un moderato come il Verde Gianemilio Ardigò, leggo la lettera inviata al vostro giornale, prende posizione sulla necessita o meno di avere una moschea a Crema, e lo fa due giorni dopo la a suo modo clamorosa presa di posizione del direttore de La Provincia Vittoriano Zanolli, che in un fondo esprime uguale perplessità sulla vicenda, entrambe non la giudicano una priorità per la città,  vuol dire che qualcosa che non quadra a Crema c’è.

Clicca QUI per leggerlo tutto.

 

 

(Visited 51 times, 25 visits today)