Nel bilancio farsa entra anche l’emendamento sul piano tariffario dell’asilo nido

Nel bilancio farsa entra anche l’emendamento sul piano tariffario dell’asilo nido

Il bilancio del 2015 si sta sempre di più configurando come una vera farsa, alle spalle dei cittadini. Si è già scritto e detto molto sul nuovo impianto tariffario e sul bilancio riapprovato a soli 3 mesi dal primo, senza neppure una  stima delle nuove entrate derivanti.

Ma chi si poteva immaginare che proprio  consiglieri della maggioranza presentassero un emendamento di modifica al nuovo piano tariffario dell’asilo nido? In 3 mesi non son stati capaci di incontrare i loro assessori e produrre un piano tariffario condiviso?

QUI il testo dell’emendamento

Qui si va oltre la libertà di pensiero che non si nega a nessuno. Qui si sta sconfessando quanto sostenuto dall’assessore al bilancio e dall’assessore ai servizi sociali per quanto riguarda il servizio del nido. Consiglieri di maggioranza che si sentono più equi dell’equità introdotta dai loro stessi assessori, dopo aver continuato a dichiarare che  loro non avrebbero aumentato le tariffe ed aver digerito le tasse al massimo!

Forse non osano fare una nuova proposta sulla scuola materna perchè sarebbe una presa di posizione troppo forte verso la giunta? Il comitato scuola materna aveva presentato anche ai capogruppo di maggioranza la proposta di piano tariffario.

Laura Zanibelli

capogruppo Ncd in consiglio comunale
(Visited 26 times, 10 visits today)