Nomadi dentro raccontato da Beppe Carletti, il ritorno al passato della band di Novellara

Nomadi dentro raccontato da Beppe Carletti, il ritorno al passato della band di Novellara

Nuovo cantante e vecchio spirito. Inaffondabili Nomadi, il gruppo più longevo del mondo dopo i Rolling Stones. E’ uscito lo scorso 27 ottobre il disco Nomadi dentro, arrivato 3 anni dopo il precedente lavoro e con alla voce il nuovo arrivato Yuri Cilloni. Ecco un interessante track by tyrack fatto da Beppe Carletti

 

DECADANZA

Decadanza è una sorta di finestra aperta sul tempo che stiamo vivendo, dove egoismi, nazionalismi, razzismi, unitamente all’ostentata ricerca dell’effimero, scavano un solco profondo che rischia di minare la società. In questo quadro desolante, ci si continua a girare dalla parte opposta e a pensare che tutto questo, in fondo, non ci riguardi. Decadanza è il segno dei nostri tempi, una danza della decadenza che ci circonda.

TERRA DI NESSUNO

Protagonista è il vivere quotidiano. La difficoltà della vita quotidiana, sospesa fra sogno e realtà, speranza con la stanchezza che sovrasta.

TI PORTO A VIVERE

In Ti porto a vivere c’è tutta la bellezza, la curiosità, la meraviglia che ogni viaggio, fisico o immaginario, porta con sè. Perché il viaggio è una finestra sull’ignoto, è una continua ricerca, scoperta, conoscenza di sé e dell’altro. Viaggiare significa non far mai morire la curiosità, perché in fondo siamo nati per viaggiare . Ed il viaggio è un po’ l’essenza stessa del vivere

NOMADI

Grazie a Francesco Guccini per la canzone dedicata ai Nomadi, canzone piena di verità e affetto.

PUÒ SUCCEDERE

Tutto può cambiare, tutto cambierà se invece di apparire ricominciamo a sentire, ad essere e questo ci restituirà ciò che siamo: LIBERI. E questo ci restituirà un senso. La strada è una sola, l’amore.

EUROPA

La canzone affronta, in modo anche ironico, il tema dell’Europa che doveva essere e non è stata. L’Europa dei Popoli sbandierata con gli slogan ma che, nei fatti, si è trasformata in una Europa frammentata, capace di chiudere frontiere dove erano state abbattute e di schierarsi sempre dalla parte dei potenti.

CON GLI OCCHI DI CHI

Ci saranno sempre due lati in contrapposizione all’interno di ognuno di noi, meglio lasciare vincere quello della speranza, meglio guardare la vita con gli occhi di chi vede a colori.

CALIMOCHO

Calimocho è l’esperienza di una notte valenciana che diventa esperienza di una vita. I due piani si sovrappongono e si confondono. Il passato, gli errori, gli amori si miscelano come dentro ad un bicchiere di calimocho (una bevanda tipica della Spagna a base di cola e vino rosso) ed annebbiano i pensieri. Solo l’alba ed una ritrovata serenità ci aiuteranno a compiere le scelte migliori…

IO SARÒ

L’amore percorre strade quasi mai razionali, si perde in mille curve ed in mille iperboli, nelle quali finisce talvolta per sfuggire l’essenza stessa del sentimento. Io Sarò è il desiderio di una dimensione più alta, la ricerca della sublimazione dell’amore, lontano dalle dinamiche spicciole della quotidianità

IO CI CREDO ANCORA

Io ci credo ancora è un brano che nasce nel cuore della Cambogia. Un brano che vuole esprimere positività, comprensione e luce, quella luce capace di illuminare il cammino di ogni persona e renderla più forte, più consapevole del fatto che la vita ci è stata donata per essere felici e che la felicità è un diritto di tutti.

(Visited 76 times, 3 visits today)