Non mollare mai, disponibile su Amazom, è il titolo del libro di Tanilo Toninelli, ex ministro e pezzo da novanta del Movimento 5 Stelle

Non mollare mai, disponibile su Amazom, è il titolo del libro di Tanilo Toninelli, ex ministro e pezzo da novanta del Movimento 5 Stelle

“Non mollare mai” non è più solo una canzone di Gigi D’Alessio, dal giugno 2021 è soprattutto il titolo del libro dell’ex ministro (Trasporti e Infrastrutture, … il ministro, Toninelli dixit, più attaccato d’Italia) Danilo Toninelli, politico e pezzo da novanta del Movimento 5 Stelle. Ecco la sua presentazione al volume distribuito da Amazom.

 

Cosa succede quando una persona normale mette piede nei palazzi del potere? Ne ho preso coscienza fin dai primi istanti in cui ho varcato la soglia del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti: bisogna cambiare tutto, si può cambiare tutto.

È il 1° giugno 2018, divento ministro e la rivoluzione diventa possibile, le uniche armi da impugnare sono onestà e voglia di fare. Comincia così la mia avventura in uno dei ministeri più importanti e complessi del Paese: ci sono problematiche antiche, come il TAV e la manutenzione delle opere pubbliche; ci sono sfide di rilancio nel nome della trasparenza e della sostenibilità ambientale, lo sblocco dei cantieri, la battaglia costante contro un sistema clientelare radicato, contro i sensazionalismi mediatici, contro il “collega” ministro degli Interni Matteo Salvini che, in un connubio di propaganda e fake news, inizia la guerra dei porti chiusi.

Nell’agosto del 2018, la prova più dura: la tragedia del ponte Morandi a Genova e un’Italia traumatizzata, che necessita una risposta immediata, il braccio di ferro per i contratti di concessione di Autostrade secretati, l’urgenza di una ricostruzione rapida per rimettere in piedi i genovesi, negli occhi ancora le macerie e la sofferenza dei familiari delle vittime. Sono stato ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti per quindici mesi: insieme ad una squadra di persone competenti, scelte con cura, compagne di viaggi, di discussioni, di intenso lavoro, di speranza. Ho provato con sincerità a raccogliere tutto in queste pagine, ripercorrendo la storia dal mio punto di vista: quello di una persona normale al servizio della collettività, una persona che non ha mai mollato, nella convinzione che le istituzioni vanno vissute, che le istituzioni sono i cittadini, che le istituzioni siamo noi.

(Visited 28 times, 7 visits today)