Nuovo piano asili nido: opportunità per Castelleone e Ripalta Cremasca

Nuovo piano asili nido:  opportunità per Castelleone e Ripalta Cremasca

Il 15 maggio scorso, il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato l’avviso relativo al nuovo piano asili nido. L’obiettivo dell’avviso, in linea con il PNRR, è di consentire la costruzione e realizzazione di nuovi asili nido per la fascia di età 0-2 anni, oltre alla riconversione di edifici pubblici non già destinati ad asili nido. Questo intervento mira a creare nuovi posti, migliorare l’offerta educativa sin dalla prima infanzia e offrire un concreto aiuto alle famiglie.

Nella graduatoria composta da 1868 comuni, con il supporto di ConsorzioIT, i Comuni di Castelleone  e Ripalta Cremasca hanno manifestato l’ interesse di proseguire con la progettazione. Il 13 giugno è stato pubblicato dal Ministero dell’Istruzione l’elenco definitivo dei comuni che, avendo partecipato al bando, avevano diritto al finanziamento.

I comuni di Castelleone e Ripalta Cremasca sono presenti in graduatoria. Entrambi hanno ottenuto un finanziamento di € 480.000,00 ciascuno.

Il finanziamento ottenuto rappresenta una grande opportunità per i comuni di Castelleone e Ripalta Cremasca, che potranno così ampliare e migliorare l’offerta educativa per i più piccoli e dare un sostegno concreto alle famiglie del territorio.

 

Cosi l’A.D di Consorzio.IT Ing. Bruno Garatti “ Un altro bel risultato ottenuto attraverso la quotidiana sinergia tra Comuni e CIT e quindi…avanti”.

 

Così il Sindaco di Ripalta Cremasca:

 

Siamo entusiasti di avviare questo nuovo progetto e di contribuire alla crescita della nostra comunità attraverso un supporto alle famiglie con un servizio fondamentale per lo crescita dei bambini

 

Sviluppo della comunità: Gli asili nido svolgono un ruolo cruciale nel sostenere lo sviluppo delle comunità, fornendo un servizio essenziale che promuove la crescita e l’educazione precoce dei bambini. In questo modo abbiamo una duplice funzionalità: evitiamo nuovo consumo di suolo  riqualificando uno stabile comunale già esistente, parzialmente fermo da tempo, e offrire un servizio alle famiglie.

 

Così il Sindaco di Castelleone:

 

Piano per asili nido e scuole dell’infanzia e servizi di educazione e cura per la prima infanzia”, finanziato dall’Unione europea – Next Generation EU. – 480.000 € per l’ampliamento dell’asilo nido comunale di Castelleone

 

Con il Decreto n. 79 del 30 aprile 2024, il Ministero dell’istruzione e del merito, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, ha autorizzato un nuovo Piano per asili nido.

È un Piano per migliorare l’offerta educativa fin dalla prima infanzia, offrire un aiuto concreto alle famiglie, incoraggiare la partecipazione delle donne al mercato del lavoro e la conciliazione tra vita familiare e professionale.

Il Piano si colloca nell’ambito del PNRR, Missione 4 – Istruzione e Ricerca – Componente 1 – Potenziamento dell’offerta dei servizi di istruzione: dagli asili nido alle Università – Investimento 1.1.

Il nuovo finanziamento garantisce un importo di 480.000 € per l’ampliamento dell’asilo nido comunale e si tratta di un’altra “scommessa” vinta, in quanto inizialmente le possibilità di poter ottenere il finanziamento, la cui procedura è iniziata addirittura nel 2021, sembravano veramente poche, ma alla fine la nostra perseveranza è stata premiata. Si tratta di un finanziamento derivante dal PNRR, di cui abbiamo avuto notizia già durante la “campagna elettorale,” ma che abbiamo preferito mantenere riservato in attesa di avere la certezza della pubblicazione definitiva del provvedimento di attribuzione del nuovo contributo a fondo perduto.

Il nuovo contributo si somma a quello già ricevuto in relazione al “nuovo polo dell’infanzia” di circa 900.000 euro ed attualmente già in corso di costruzione. Complessivamente i nuovi investimenti per la fascia d’età 0-6 anni salgono così ad oltre 1,4 milioni di euro.

L’Asilo Nido Comunale di Castelleone si è sempre distinto per l’eccellenza del servizio offerto e negli anni con l’amministrazione Fiori abbiamo sempre investito per migliorarlo. Ogni anno sono stati realizzati investimenti sia negli spazi interni, con nuovi arredi e la ristrutturazione dei bagni e nuove sale oltre ad interventi di efficientamento energetico, sia per gli spazi esterni con nuovi spazi di gioco all’aperto. I nuovi investimenti consentiranno di incrementare notevolmente il numero di bambini iscritti al nido comunale, garantendo quindi a sempre più genitori la possibilità di non dover scegliere tra famiglia e lavoro.

Il nuovo progetto è in corso di definizione, ed anche in questo caso si avvarrà della collaborazione sia della società Consorzio.it, braccio operativo dell’Area Omogenea Cremasca, sia della collaborazione tecnica della società municipale ASM Castelleone srl. L’opera prevista costituisce un ampliamento dell’esistente struttura sita in Via Beccadello e dovrà essere ultimato entro il 2026. Come al solito gli adempimenti burocratici sono tantissimi ed il tempo sempre molto poco; quindi, dovremo fare veramente un notevole sforzo per riuscire a realizzare l’investimento nei tempi previsti.

Questo investimento si inserisce in un piano organico di interventi promossi dal Comune di Castelleone per le famiglie e l’infanzia tra le quali spicca l’adesione alla “Misura Nidi Gratis” promossa da Regione Lombardia con l’obiettivo di offrire un supporto economico concreto alle famiglie, ed al progetto di formazione ed aggiornamento professionale continuo degli operatori del nido, con l’ausilio figure specialistiche, con l’obiettivo di migliorare ulteriormente la qualità del servizio offerto.

Si tratta di un altro bellissimo risultato raggiunto, che conferma l’importanza della continuità con l’amministrazione precedente, premiato dal consenso elettorale ricevuto e conferma la bontà di un progetto amministrativo che si impegna nel cogliere le occasioni che di volta in volta si presentano, per consentire la realizzazione di opere pubbliche che non potrebbero essere realizzate senza la partecipazione ai bandi e finanziamenti straordinari.

Aggiungiamo la parte delle sue dichiarazioni al nostro teso rielaborando questo

Sulla provincia alla fine avevamo messo così

«Si tratta di un altro bellissimo risultato raggiunto, che conferma l’importanza della continuità con l’amministrazione precedente, premiato dal consenso elettorale ricevuto e conferma la bontà di un progetto amministrativo che si impegna nel cogliere le occasioni che di volta in volta si presentano, per consentire la realizzazione di opere pubbliche che non potrebbero essere realizzate senza la partecipazione ai bandi e finanziamenti straordinari – commenta la fascia tricolore Federico Marchesi -. Si tratta di un’altra ‘scommessa’ vinta, in quanto inizialmente le possibilità di poter ottenere il fi-nanziamento, la cui procedura è iniziata addirittura nel2021, sembravano veramente poche, ma alla fine la nostra perseveranza è stata premiata.

 

Si tratta di un finanziamento derivante dal Pnrr, di cui abbiamo avuto notizia già durante la campagna elettorale, ma che abbiamo preferito mantenere riservato in attesa di avere la certezza della pubblicazione definitiva del provvedimento di attribuzione del nuovo contributo a fondo perduto. Il nuovo contributo si somma a quello già ricevuto in relazione al ‘nuovo polo dell’infanzia’ di circa 900mila euro e attualmente già in corso di costru-zione.

 

Complessivamente i nuovi investimenti per la fascia d’età 0-6 anni salgono così a oltre 1,4 milioni di euro.

 

L’asilo nido comunale di Castelleone si è sempre distinto per l’eccellenza del servizio offerto e negli anni con l’amministrazione Fiori abbiamo sempre investito per migliorarlo. Ogni anno sono stati realizzati investimenti sia negli spazi interni, con nuovi arredi e la ristrutturazione dei bagni e nuove sale oltre ad interventi di efficientemento energetico, sia per gli spazi esterni con nuovi spazi di gioco all’aperto. I nuovi investimenti – chiosa il sindaco –

consentiranno di incrementare notevolmente il numero di bambini iscritti al nido co-munale, garantendo quindi a sempre più genitori la possibilità di non dover scegliere tra famiglia e lavoro».

 

Supporto alle famiglie: Un asilo nido di qualità può alleviare il carico delle famiglie, offrendo un ambiente sicuro e stimolante per i bambini mentre i genitori sono al lavoro.

Un meritato ringraziamento a consorzioit per il continuo supporto attraverso alte professionalità del loro personale.

 

 

 

 

 

(Visited 3 times, 3 visits today)