Oste, cantautore, cantore e poeta: Gianluca Gennari, montodinese Pop così descrive la pianura

Oste, cantautore, cantore e poeta: Gianluca Gennari, montodinese Pop così descrive la pianura

Sembra così semplice guardare la pianura, per noi gente di campagna.
Ma guardare è davvero osservare in profondità?
Ho scritto questo brano ricordando gli anni in cui ero bambino, anni in cui mi piaceva correre e giocare nei terreni fino a quando il sole non calava all’orizzonte, tra i campi di granoturco: significava sentire il ritmo della natura, guardare i suoi colori cambiare, gustare il sapore del mais saltato sul fuoco o degli acini d’uva carichi di vita.
Il video che oggi condivido con voi è importante non solo per le memorie che porta con sé, ma anche perché rappresenta il brano che dà il nome al mio nuovo lavoro, “Che ‘n pianüra”.
Un album maturo come i ricordi che conserva, ma fresco nelle sonorità e negli arrangiamenti: canzoni e racconti da ascoltare davanti al camino, con un calice in mano.
Presto vi racconterò gli altri titoli in cui sono racchiusi i sentimenti più profondi che mi legano alla terra in cui abito: il viaggio nelle distese della pianura è appena iniziato.

Oste, cantautore, cantore e poeta: Gianluca Gennari, montodinese Pop così ha descritto, via social, la pianura… Chapeau! E … ah come si mangia bene alla Vecchia Corte di Cavacurta, provincia di Lodi

sm

(Visited 17 times, 17 visits today)