Panda a Pandino raccoglie 695 partecipanti e fa record

Panda a Pandino raccoglie 695 partecipanti e fa record

695: GRAZIE PANDISTI E PANDINESI!

“Panda a Pandino”, terza edizione da record: 695 Fiat Panda riunite a Pandino per celebrare il mito della superutilitaria immortale.

Terza edizione da record del mondo per Panda a Pandino, il maxi raduno della citycar più amata dagli italiani. Sabato e domenica ben 695 Fiat Panda provenienti da tutta Italia e dall’estero (più di 30 macchine da 8 diversi Paesi europei) si sono date appuntamento nell’arena del Castello Visconteo di Pandino (Cremona) per raggiungere il primato mondiale: mai si erano radunate così tante “Panda” nello stesso luogo. Lo scorso anno nella medesima cornice se ne erano riunite 365. Durante la giornata di domenica si sono battuti altri due primati mondiali: il flashmob realizzato con l’ausilio di 500 Panda e il giro turistico più numeroso del mondo, con ben 546 vetture.

La manifestazione ha avuto come ente organizzatore un gruppo di persone che hanno impiegato tempo e passione da settembre dello scorso anno per realizzare questo raduno: Alice Andreoli, Alessandro Baiocchi, Alessandro De Mari, Sergio Ferrari, Stefano Goldaniga, Sara Guantario, Simone Labò, Michele Martino, Francesco Pino, Sebastiano Riscica, Gaetano Vigliotti, Erica Zaneboni. Alcuni di essi rappresentano associazioni pandinesi che sostengono l’evento fin dalla sua ideazione nel 2017: Consulta dei Giovani Pandino e Conta Giovani Pandino, Comitato di Gemellaggio Pandino, Moto Club Pandino, Pandino Eventi. Sono da considerare tra gli organizzatori anche Giacomo Di Riccio, in arte TrapperJack, e William Jonathan, pandisti di cuore conosciuti durante la prima edizione che quest’anno hanno avuto un ruolo determinante: sono stati i punti di riferimento per i tantissimi pandisti iscritti al gruppo ufficiale su Facebook e intervenuti all’evento, scoprendo le loro uniche storie di vita. A Jack e Willy va uno speciale ringraziamento: sono collante prezioso tra i pandinesi organizzatori e i pandisti.

Durante lo scorso weekend 150 sono i volontari che hanno prestato il loro tempo per la buona riuscita dell’evento; tra di essi alcuni sono liberi cittadini, altri sono parte di associazioni pandinesi. Hanno collaborato AVIS Pandino, Cittadini Attivi per Pandino, Corpo Bandistico di Pandino, Dame viscontee Pandino, Gruppo Fare Legami (unisce a sua volta associazioni come Auser Pandino, Caritas Nosadello, Comitato Genitori dell’I.C. Visconteo, Piedibus Pandino, San Vincenzo Pandino), Pro Loco Pandino, Orizzonti Diversi. Ogni anno questo evento è per noi organizzatori esperienza di confronto, condivisione e collaborazione: il contributo di tutti volontari è stato indispensabile per la buona riuscita del raduno.

Un particolare ringraziamento è rivolto ai fotografi Alice Andreoli, Davide Bonometti e Francesca Giuffrè, presenze costanti per immortalare ogni momento del raduno e che in questi giorni si stanno impegnando nell’editing di tutta la documentazione fotografica.

Nello scorso mese di maggio il Comune di Pandino ha avuto un cambio di amministrazione. Gli organizzatori ringraziano la precedente Sindaca Maria Luise Polig, la sua Giunta e i Consiglieri: sono stati sostenitori e collaboratori nella progettazione e realizzazione di Panda a Pandino durante queste tre edizioni. Il medesimo ringraziamento è rivolto all’attuale Sindaco Piergiacomo Bonaventi, agli Assessori e al Consigliere Mariconti; sono subentrati in una fase già avanzata dell’organizzazione e hanno permesso la sua realizzazione. È bello affermare che entrambe le forze politiche hanno fornito dei volontari durante l’evento: questo è lo spirito di collaborazione di Panda a Pandino!

Quest’anno abbiamo voluto costruire una macchina organizzativa più efficiente; ringraziamo Matteo de Serio di Outthink per la realizzazione del nostro sito e Fra! Per aver ideato il nostro logo e tutta la grafica.

Nel corso della due giorni i tantissimi partecipanti, tra piloti, curiosi e appassionati, hanno visto sfilare alcuni tra i modelli più ricercati dell’amatissima vettura prodotta dalla casa automobilistica torinese come la Fiat Panda Elettra, versione a zero emissioni del mitico Pandino, e la Fiat Panda ambulanza Boneschi 4×4, realizzata su commissione della Croce Rossa Italiana per prestare soccorso nelle zone più impervie.

L’imponente numero di auto iscritte al raduno (182 solo la mattina di domenica) ha “costretto” gli organizzatori ad estendere l’area espositiva e di parcheggio anche all’esterno del Castello e presso il parcheggio del Campus scolastico.

Date le grandi dimensioni del raduno, è stato determinante mettere in pratica tutte le procedure di sicurezza necessarie. Gli organizzatori sono stati sostenuti dagli uffici comunali, in particolare gli uffici Lavori pubblici, Manifestazioni, Servizi sociali. Un particolare ringraziamento va al Comandante della Polizia locale Andrea Assandri, ai suoi agenti, al Presidente Ezio D’Incà e ai suoi collaboratori di Associazione Nazionale Carabinieri sez. di Pandino per il costante supporto nella gestione della viabilità e della sicurezza e alla polizia stradale di Crema per aver scortato il giro turistico nel cremasco.

Si ringrazia Casirate Soccorso: James Pandini e i suoi collaboratori sono stati presenti gratuitamente con la propria ambulanza durante la giornata di domenica e hanno seguito il giro turistico con una motoambulanza, intervenendo subito nel piccolo incidente che ha coinvolto il motociclista Samuele con la sua compagna Viola.

La buona riuscita dell’evento è anche data dai numerosi contributi ricevuti. Ringraziamo Maison Colibrì Italia, Norauto, le Officine meccaniche LTF e l’azienda casearia Latteria Agricola Pandino; sono i partner principali dell’evento e hanno fin da subito mostrato fiducia e disponibilità all’ente organizzatore. Non è mancata la casa madre FIAT FCA che si è presentata all’appuntamento a bordo della Fiat Panda Connected by Wind, il nuovo modello frutto della collaborazione con la nota compagnia telefonica.

Ringraziamo gli espositori Pit Stop di Pierino Mazzola, Centro Moto Crema, Rialzi 4×4, FCA Lazzari GROUP Lodi.

Bad Guy Brewery, Caffè della corte, Pasticceria Castello, Bar Corona, Spaccio Agricolo “Il Bertolino”, Bottega della frutta e Bufalo boutique; essi hanno fornito alimenti e bevande durante sabato e domenica, presso la nostra area ristoro.

Bar Caffetteria Il ponte, Caffè della Corte, Pizza più, Soul&Pepe, i quali hanno dato la disponibilità di un menù convenzionato per i pandisti.

Ringraziamo per la fiducia Bar Castello, Bice Casalinghi, Car Wash Spino D’Adda, Colorificio Pandicolor, Sabri Abbigliamento, Style Donna, Spaghetteria Castello.

Entrambe le giornate hanno visto la partecipazione delle Miss pandinesi Sara Capanna e Lara Tranchini, le quali hanno donato all’evento un’immagine fresca e spensierata, come la loro bellezza.

Sabato sera è stato all’insegna della musica del deejay Danny Ores, e della simpatia di Kappa Voice e del cantante e youtuber Alessandro Bosio; sono stati tutti dei fantastici intrattenitori! Domenica si è svolto il raduno vero e proprio; il flashmob con Panda e pandisti è stato ideato dalle ragazze di Dance School Spino D’Adda, mentre Vivaio Dordoni ha fornito la gru per le riprese dall’alto; grazie per aver collaborato a questo record mondiale!

Entrambe le giornate hanno visto l’intrattenimento musicale come costante cornice; ringraziamo il Service K2 di Marco Aiolfi e il suo collaboratore Igor Tumbiolo per la disponibilità e la professionalità con cui ci hanno seguito per tutto l’evento.

Riportiamo coloro che hanno donato i propri prodotti per l’estrazione a premi: Bice Casalinghi, Volonte` & Co. (MI), L.T.F. S.p.A. Antegnate, Artel Spino d’Adda, Salumeria Ceresa di Spino d’Adda, Acqua&Sapone di Rivolta d’Adda , Vivaio Dordoni di Spino d’Adda.

In un’atmosfera spensierata e di festa sono stati inoltre consegnati 19 originali riconoscimenti ai partecipanti, prodotti dal nostro Michele Martino, tra cui “la Panda piu` longeva”, quella arrivata da piu` lontano, la Panda “piu` tamarra”, la “piu` accessoriata”, i premi “Panda Jack” e “Panda Willy”, dal nome dei due piloti piu` attivi nella promozione dell’evento.

Anche i piccoli pandisti sono stati premiati: tantissimi bambini hanno partecipato al laboratorio di costruzione di una macchinina con materiali da riciclo e i loro prodotti sono stati esposti a un vero concorso. I capolavori dimostrano cura e attenzione nell’osservazione delle macchine dei grandi e, allo stesso tempo, è immancabile il tocco originale dell’infanzia, frutto della fantasia e della creatività.

Gli organizzatori sono felici dell’ottima riuscita di questo evento. Come da tradizione, il ricavato sarà destinato in beneficenza per la realizzazione di un progetto di rinnovamento del Centro socio-culturale Incontro di Pandino, con l’obiettivo di renderlo un luogo di aggregazione, condivisione, integrazione e confronto tra giovani. Il successo di “Panda a Pandino” permettera` di rendere tale sogno reale, per concretizzare una vera prospettiva inclusiva nella nostra comunita`.

Gli organizzatori, infine, rivolgono un ringraziamento di cuore a tutti i pandisti, intervenuti in modo appassionato e rispettoso presso il nostro bellissimo paese, e i tanti pandinesi che ci hanno sostenuto. Del tutto soddisfatti per la realizzazione dell’evento “Panda a Pandino”, auspichiamo di riproporlo il prossimo anno: vogliamo rendere Pandino sempre piu` bella e conosciuta da tutti i pandisti di Italia e del resto del mondo!

PANDINO, 26 giugno 2019

Gli organizzatori

Alice Andreoli,

Alessandro Baiocchi,

Alessandro De Mari,

Sergio Ferrari,

Stefano Goldaniga,

Sara Guantario,

Simone Labò,

Michele Martino,

Francesco Pino,

Sebastiano Riscica,

Gaetano Vigliotti,

Erica Zaneboni.

(Visited 280 times, 47 visits today)