Parlamento o palazzo comunale, quale sarà il futuro di Max Salini?

Parlamento o palazzo comunale, quale sarà il futuro di Max Salini?

Massimiliano Salini ha scelto di fare il politico di professione e vuole farlo bene, a modo suo. Attualmente rappresenta l’Italia all’Europarlamento, recentemente ai microfoni di Radio 24, proprio in queste vesti ha rispolverato il progetto di unire Cremona a Milano attraverso le vie d’acqua e l’ultimazione di quel canale navigabile oggi, opera a metà che si conclude a Pizzighettone. Politicamente parlando, l’ex presidente della Provincia di Cremona è giustamente ambizioso, preparato e sa di avere le carte in regola per puntare in alto. Particolare non indifferente: nel recente passato è stato tra i papabili per entrare a far parte del Governo Renzi nelle vesti di ministro (o vice) dei trasporti.

Vuole insomma crescere professionalmente e per questo, anche se la tentazione c’è, condizionale d’obbligo, potrebbe non accettare di scendere in campo per sfidare la Bonaldi alle prossime amministrative 2017. Sì poiché passare dall’Europa a Crema, con tutto il rispetto parlando, senza dimenticare le opzioni Roma (politiche in vista?) o Milano, beh sarebbe un po’ riduttivo. No? Ma qualcosa nelle scorse ore pare si sia smossa (avranno parlato pure di questo giorni fa Antonio Agazzi e Chicco Zucchi?) e Salini starebbe pensando, o meglio, valutando concretamente l’eventualità di provarci tra un anno.

Ma le percentuali che alla fine accetti, pur in lieve rialzo, sono scarsine. Ambienti bene informati e vicini a Max Salini tuttavia mormorano che uno staff ad hoc in grado di stimolarlo, supportarlo e sostenerlo (prima, durante e soprattutto dopo la campagna elettorale) sia pronto e già in movimento. Addirittura c’è chi azzarda sia in ultimazione una bozza di giunta di un (assai)  ipotetico Max primo cittadino.  Ma il pathos del Granducato del Tortello non è propriamente il massimo, per un bravo professionista che si chiama Massimiliano, che lavora in Europa e che vuol fare un qualcosina di utile per la collettività globale e pesante in politica.  Mai dire mai però.

Stefano Mauri

(Visited 105 times, 21 visits today)