Pasquineide, anche la sindaca ogni tanto ne azzecca una giusta l’estrema sinistra no

Pasquineide, anche la sindaca ogni tanto ne azzecca una giusta l’estrema sinistra no

Questa settimana voglio anticipare i tempi, premio alla sindaco, strano ma vero!

Voglio premiarla per la scelta nelle nomine del consiglio della fondazione benefattori, e nella scelta dei revisori dei conti. Scelta secondo il mio punto di vista, molto azzeccata. Non coraggiosa perché per scegliere delle persone capaci non ci vuole coraggio, ma (mi ripeto) strano ma vero, scelta che pare lungimirante. Nei due anni abbondanti di regno, la prima vera cosa buona!

Premio negativo lo voglio invece dare alla “sinistra estrema”,

La sinistra che piange perché non può sedere al tavolo del comando, la sinistra che alza la voce e persino toglie il saluto se non può stare sulla tolda del comandante. La sinistra che propone “legalità” salvo poi non spiegare come vuole gestire “la legalità proposta”. E allora ribadisco che questi signori dovrebbero calarsi nuovamente in quelli che furono i vero principi della socialità di sinistra, i veri principi che li volevano combattenti al fianco degli oppressi, non ai posti di comando. E allora non posso pensare che vorrebbero “imporre”‘un tavolo i controllo per evitare le infiltrazioni malavitose nell’edilizia privata senza poi dirmi come vorrebbero premiare il privato che aderisce ad un tavolo che non potrà mai essere risolutivo. Quindi brava Stefania, ma non mollare e non farti tirare a sinistra, saresti contromano.

Pasquino Cremasco

(Visited 26 times, 2 visits today)