Perchè Sanremo è Sanremo: ecco le pagelle ai testi delle canzoni del Festival

Perchè Sanremo è Sanremo: ecco le pagelle ai testi delle canzoni del Festival
  • Annalisa canta “Il mondo prima di te”: il “cremasco” Davide Simonetta, autore di questa bellissima canzone d’amore è uno dei migliori autori in attività. E il pezzo che parla di rinascita, sì è da podio. Bella e brava Annalisa all’Ariston può spaccare. Voto: 8,5.
  • Decibel cantano “Lettera dal Duca”: liberamente ispirati al grandissimo Duca David Bowie, i Decibel rappresentano l’energetica onda anomala Punk di questo Festival. E … occhio a questa canzone, potrebbe colpire. No? Voto: 8.
  • Diodato e Roy Paci portano “Adesso”: pezzo dedicato all’amicizia con malcelata voglia di stupire. Che la vita (omaggio al Direttorissimo Claudio Baglioni?) del resto è … “Adesso”. Voto: 6,5.
  • Elio e le Storie Tese con “Arrivedorci”: guai a sottovalutare la band (ma si dividono o no? E’ questo il loro pezzo d’addio?) che ha scelto Sanremo per salutare e prendere altre strade. Voto: 6,5.
  • Enzo Avitabile e Peppe Servillo presentano “Il coraggio di ogni giorno”: pezzo dedicato agli umili, ai precari, un inno alla vita che sì, potrebbe … colpire. Voto: 7.
  • Ermal Metal e Fabrizio Moro con “Non mi avete fatto niente”: avessero portato un classico testo d’amore sarebbero già i vincitori in pectore. Ma la canzone, inno contro la paura è speciale. Da primo posto? Le premessi ci sono, il voto è … 9.
  • Giovanni Caccamo e la sua “Eterno” vogliono dimostrare che oltre i reality c’è di più. Ma di eterno c’è veramente qualcosa? Voto 6.
  • Le Vibrazioni con “Così sbagliato” (nel pezzo c’è la mano magica di Simonetta) si sono ritrovati e gradirebbero riprendersi lo spazio che potevano e dovevano avere. Il voto? 7.
  • Lo Stato Sociale con “Una vita di vacanza” sperano di non andare in Liguria per riposare e vacanzare. Voto 6 per le buone intenzioni.
  • Luca Barbarossa con la canzone in romanesco “Passame er sale” inaugura il suo nuovo ciclo canoro cantando appunto nel suo dialetto. Ma lo stornello amoroso che parla d’amore, male non è. Voto 6,5.
  • Mario Biondi con “Essere Qui” punta a stupire sul palco più importante d’Italia. E … la canzone c’è e si merita un 7 pieno.
  • Max Gazzè e la sua “La leggenda di Cristalda e Pizzomunno”: ballata originale e frizzante, come il cantautore che banale, decisamente non è. Voto 7.
  • Nina Zilli e la sua “Senza appartenere” ? Canzonissima da radio (vedrete) che piacerà e spiazzerà. Voto 7,5.
  • Noemi con “Non smettere mai di cercarmi”: canzone d’amore, si spera alla Noemi (che altre volte la brava cantautrice al Sanremo si è presentata con pezzi non nelle sue corde, ndr). E il duetto del venerdì con Paola Turci promette bene e vale un 7 denso.
  • Ornella Vanoni con Bungaro e Pacifico provano a “Imparare ad amarsi” e schiacciano l’occhio al podio. Voto? 7.
  • Red Canzian e “Ognuno ha il suo racconto”: ma questi Pooh che non smettono di cantare (da soli) non potevano restare insieme? Mah, intanto questa canzone è da 6.
  • Renzo Rubino e “Custodire” provano a non passare inosservati. Voto 6.
  • Roby Facchinetti e Riccardo Fogli con “Il segreto del tempo” sperano (con Silvio Berlusconi) nell’immortalità. Ma la voce sosterrà le belle intenzioni di un testo ruffiano e intrigante? Mah… diamogli 6,5.
  • Ron con “Almeno Pensami”: signori e signore questo inedito (voluto a tutti i costi in gara da Baglioni in persona) dell’immenso (ah quanto ci manca) Lucio Dalla è già da 10. Riuscirà Ron a non rompere la magia?
  • The Kolors con “Frida” … pur inediti, già sono in testa alle classifiche radiofoniche. Scommettiamo? E intanto sono da 6.5 pienissimo.

Stefano Mauri

(Visited 139 times, 14 visits today)