Più forte degli infortuni: la Cremonese dopo il derby deve battere l’Entella

E’ finito in parità quindi il derby tra Brescia e Cremonese, un pareggio (1-1) che … beh come spesso accade in questo tosto, impegnativo, lungo e livellato (a parte tre squadroni rock) campionato di serie B, alla Cremo suona un pochino di beffa. Sì perché i grigiorossi potevano vincere, ma alla fine i bresciani più scafati, ecco hanno ottenuto un punticino. E adesso?

Ora la squadra allenata da Attilio Tesser, domenica deve assolutamente battere l’Entella che la classifica, pur soddisfacente per i grigiorossi cremonesi, improvvisamente accorciatasi non ammette ulteriori distrazioni. Capito?

Nota a margine: la vittoria manca da gennaio a capitan Brighenti (non va eccessivamente contestato, ma continuamente sostenuto il generoso ragazzo) e soci che ultimamente il gioco si è involuto, ma non dobbiamo dimenticare che in quanto neopromossa, questa pur sorprendente, positiva, volitiva e volenterosa squadra allestita dal direttore sportivo Giammarioli, non può vincere sempre e tanto. Guai tuttavia a sottovalutare il prossimo. A margine di tutto ciò resta in definitiva il seguente rammarico: ebbene, senza gli infortuni di Mokulu e Paulinho, vale a dire i due attaccanti titolari si cui il giuoco grigiorosso si basava ed aera tarato, dove sarebbero arrivati i Tesser Boys? Mah.

Stefano Mauri

(Visited 27 times, 3 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *