Popolo della famiglia, rinviata la discesa in campo ma… considerazioni sul peso dei Pdf

Popolo della famiglia, rinviata la discesa in campo ma… considerazioni sul peso dei Pdf

Stasera alle 18.00 avrebbe dovuto tenersi una conferenza stampa indetta dal Popolo della famiglia, che ufficializzava la discesa in campo del partito fondato da Adinolfi a Crema per le elezioni amministrative del 2017. Dico avrebbe perché è arrivata una mail che ci fa sapere che la presentazione è rinviata. Motivo?

Preso atto di alcune segnalazioni pervenute, riguardanti difficoltà inerenti la vicinanza temporale dei due eventi da noi proposti e tenuto conto, altresì, del problema di salute occorso all’avv. Amato, comunichiamo che la conferenza delle 18 è rinviata.

Ripensamento? Aggiustamento di tiro in corso? No perché gli eventi a cui fanno riferimento erano già in calendario, soprattutto quello da loro stesso organizzato per le ore 21.00 presso il San Luigi, dal titolo: La Famiglia: invenzione dell’uomo o progetto di Dio? Che avrebbe dovuto vedere proprio l’avvocato Amato tra gli ospiti. Appuntamento confermato tanto che, la mail conclude:

Rimane confermato l’appuntamento previsto per le ore 21 presso il Centro San Luigi, al termine del quale i componenti del direttivo locale del Popolo della Famiglia si rendono disponibili per rispondere ad eventuali domande.

L’altro evento a cui fanno riferimento crediamo possa essere quello che si tiene alle 21.00 in Sala dei Ricevimento e organizzato dal Club Oriana Fallaci e che prevede (l’ennesima) presenza di Magdi Allam a Crema, oramai ci è affezionato diremmo, per presentare il suo libro Io e Oriana.

Ma tornando ai Pdf, non quelli di Adobe, in questi giorni dopo l’annuncio della loro discesa in campo ci siamo fatti alcune domande. Primo. Appoggeranno qualcuno o andranno da soli con un candidato sindaco ad aggiungere l’ennesima voce alla scheda del 2017, che rischia di diventare affollata come la metro nelle ore di punta? Riteniamo improbabile un appoggio ad una coalizione, anche perché a destra rischia di non esserci nessuna coalizione ma un tutti contro tutti.

Quindi, chi presenteranno come candidato sindaco? Riflettendo un po’ abbiamo individuato il nome. Una donna, professionista e molto conosciuta in città. Potrebbe essere quindi un nome forte. Considerazione finale. Visto il rischio di avere a questo punto siori e siore non uno, non due, non tre ma quattro candidati sindaci di area destrorsa crediamo che la Bonaldi gongoli. Se riuscisse a riassorbire la ventilata corsa solitaria di Rifondazione sarebbe un primo turno che potrebbe vedere addirittura un candidato per Forza Italia, uno per la Lega (anche se un collega continua a sostenere che non hanno candidati e che non si presenteranno alle elezioni da soli), Agazzi e i Pdf.

Emanuele Mandelli

(Visited 45 times, 4 visits today)