Renato Ancorotti sta riportando in vita quello che resta dell’ex Olivetti: quell’area ora merita strade vere, no?

Renato Ancorotti sta riportando in vita quello che resta dell’ex Olivetti: quell’area ora merita strade vere, no?

Dove una volta l’Olivetti (fu un grave errore passare dall’impresa alla finanza a quei tempi. E stiamo ancora pagando il fallimento di quel gioiello che era l’Olivetti, ndr) alimentava, dando lavoro e vita, l’economia autoctona, praticamente da capannoni dismessi e malmessi, Renato Ancorotti … Imprenditore illuminato e “Re del Mascara”, ecco sta recuperando il tutto (30mila metri quadri di speranza per il futuro) riqualificando quella zona (udite, udite: zero consumo di suolo, ma recupero attento e “rammendato” secondo lo stile dell’architetto Marco Ermentini)  portando (o garantendo) così lavoro a e per Crema. Matteo Piloni, assessore di peso della giunta Bonaldi giustamente nei giorni scorsi ha visitato il cantiere. Ebbene, dopo il massiccio investimento della Ancorotti Cosmetic e, anche per rispondere alle esigenze degli altri imprenditori e artigiani che bene operano da quelle parti di via Bramante, ecco non sarebbe arrivata l’ora di sedersi intorno a un tavolo e ragionare per “regalare” a chi fa impresa una bella “Tangenzialina”, altre strade e quei servizi indispensabili e chi investe e anima la microeconomia del Granducato del Tortello?

Stefano Mauri

(Visited 292 times, 15 visits today)