Ritorno in città: l’aperitivo coi CantaUntori in scena Gubellini, Costo Lucco e Mandelli

Ritorno in città: l’aperitivo coi CantaUntori in scena Gubellini, Costo Lucco e Mandelli

Venerdì va in scena l’atteso ritorno del rock al Sant’Agostino grazie alla bella iniziativa griffata CULTCrema “Ritorno in città“. La prima trance della giornata va dalle 19 alle 21 nel cortile segreto. ovvero quel bello spazio nascosto nel fianco del chiostro principale. Di scena i tre CantaUntori Matteo Gubellini (fresco di pubblicazione del nuovo disco “Mi tengo d’occhio”), Nicola Costo Lucco (fresco vincitore della targa mantovani) ed Emanuele Mandelli (che suona perchè è co-organizzatore della giornata). Ecco le bio dei tre:

Matteo Gubrellini si descrive così:

Sono nato a Bergamo nel 1972. Dopo il liceo artistico mi diplomo presso la Scuola del Fumetto di Milano. Sono illustratore e autore di libri illustrati. Fra le mie pubblicazioni: “Se ti prendo” (Sestante), “Un vero leone” (Bohem Press Italia), “Che piacere, signor Babau!” (Bohem Press Italia), “La visita della domenica” (Logos), “Nel cimitero” (Logos), “Dancing” (Logos), “Buzzati” (Logos), “Nessuna differenza!?” (Principi & Principi), “Ho visto passare” (La Memoria del Mondo), “Se ti prendo” (Sestante), “Il ladro di sogni” (La Fragatina),“Concerto” (Curci), “Sotto” romanzo (La Gru), ect… Le tecniche utilizzate sono gessetti, acrilici, acquerelli, carboncini… Tra i riconoscimenti ottenuti: Primo Premio del concorso d’illustrazione “Illustrissimi” nel 2006; Primo Premio del concorso d’illustrazione “Sulle ali delle farfalle” nella sezione 3/5 anni nel 2008; Primo Premio del concorso d’illustrazione “Strisce di jazz” nel 2011; Primo Premio del concorso d’illustrazione “Sulle ali delle farfalle” nel 2013. Primo Premio al concorso d’illustrazione “La vallata dei libri bambini” nel 2016. Primo Premio al concorso d’illustrazione “Disegni al sole” nel 2016. Selezione finale per l’esposizione di Ilustrarte 2018. Dal 2008 ho tenuto spettacoli di teatro di figura e musica, corsi e laboratori in giro per l’Italia. Nel 2017 e nel 2018 sono stato docente d’illustrazione e teatro dell’ombra presso l’Istituto Palladio di Verona. Scrivo canzoni e porto in giro il mio repertorio accompagnandomi con la chitarra.

Nicola Costo Lucco lo descrivono così:

Nicola Costo Lucco inizia a comporre musica quasi per caso. Spronato da Gio Bressanelli una sera di maggio del 2018 a margine della manifestazione 57 giorni di legalità della Consulta dei giovani, dove aveva eseguito una toccante cover di “Signor tenente” di Giorgio Faletti. Meno di un anno dopo si aggiudica la targa Mario Mantovani in una manifestazione tenuto nel teatro del suo paese, Romanengo, come migliore cantautore della nuova scena cremasca. In mezzo una manciata di apparizioni nelle occasioni più disparate. Una composizione fresca e moderna la sua, che mischia riferimenti classici, nuovo cantautorato e sensibilità personale. Adottato dal gruppo dei CantaUntori Nicola proviene da un background socioculturale di stampo impegnato. Fa parte dell’associazione RinasciMenti di cui per un periodo è stato anche presidente.

E per finire pure Mandelli:

Emanuele Mandelli di sé ama dire che ha sempre provato a fare tutto nella vita, e tutto discretamente male. Non da ultimo si è cimentato nella musica. Una forma d’arte da sempre frequentata che ha partire dal 2017 ha provato ad approfondire. Prima con un EP dal titolo “bar America” pubblicato in coppia con Paolo Alpiani, poi portando in giro un personale tributo a Giorgio Gaber e provando anche una via cantautorale propria. Alcuni pezzi sono finiti sull’EP “Canzoni improbabili”. Prima di fingere di fare il cantautore ha finto di fare lo scrittore, pubblicando 11 libri, di fare il teatrante, portando in giro uno spettacolo con Denis Gerini e uno con Dimitri Simonetti e collaborando con Piccolo Parallelo, di cimentarsi nel cinema scrivendo la sceneggiatura di Curt dala Russia del Centro Galmozzi, facendo alcuni corti con i GiQuattro e da ultimo recitando nel corto di Marco Valcarcel vincitore del premio del pubblico al concorso memoria in corto del 2019.

(Visited 55 times, 6 visits today)