Saccomano: “Nero Fiorentino è pronto. Quanti fenomeni particolari al Marzale”

Saccomano: “Nero Fiorentino è pronto. Quanti fenomeni particolari al Marzale”

Gianpaolo Saccomano, cremasco di adozione è regista, sceneggiatore, critico (musicale, cinematografico e teatrale), criminologo, ricercatore di ufo e fenomeni paranormali e … tante altre belle cose. Il suo ultimo film, vale a dire Nero Fiorentino: la docufiction sul Mostro di Firenze è ormai pronto e martedì 6 novembre, in serata, verrà presentato ufficialmente presso il leggendario teatro Filodrammatici di Cremona. Di questo e di altro, col creativo Gianpaolo, volentieri siamo tornati a parlare.

Pronto per il debutto del tuo ultimo atteso lungometraggio?

Sì anzi colgo l’occasione per invitarvi tutti a Cremona appunto il 6 novembre. Nel cast tra l’altro ci sono alcuni attori e comparse di Crema.

Fuori i nomi.

Domenico Bonomi, Gianni Bonara, Maurizio Borghetti e un certo Stefano Mauri che tu … insomma, ecco dovresti conoscere bene, no?

Troppo buono io ho fatto solo il disturbatore con un’indegna comparsata. Piuttosto cosa ti aspetti da Nero Fiorentino?

Voglio e vogliamo far rivivere un dramma, una vicenda orrenda mai del tutto chiarita che sconvolse in tutto e per tutto l’Italia tanti anni fa. Scatenò un vero e proprio allarme sociale il “Mostro”: sì vivevamo nel terrore.

Senti ma secondo te il vero mostro è ancora in vita?

Anagraficamente parlando dubito fortemente in questa possibilità. Penso tra l’altro che potrebbe addirittura essere stato all’epoca attenzionata, come tante, ma mai indagata sul serio la perversa, criminale, mostruosa persona che uccise molte coppie appartate … ai brutti tempi che furono. Tenete conto che quella in un certo senso fu un’indagine pionieristica per gli investigatori italiani di quei tempi, inquirenti non abituati e pronti a fronteggiare un serial killer.

Programmi dopo il film?

Innanzitutto il lancio vero e proprio di Nero Fiorentino che, dopo il primo debutto novembrino, avverrà a gennaio. Poi nel 2019 mi concentrerò sul teatro. Ah … a dicembre uscirà inoltre il libro Saturnales tratto dalla sceneggiatura del mio lungometraggio precedente e scritto da Elisabetta Munerato.

Sbaglio o se anche un esperto in materia ufologica…

Mi definirei un ricercatore…

Ci sono stati avvistamenti in terra cremasca?

Recentissimamente no, ma in passato, pur non molto rilevanti, segnalo varie segnalazioni in merito. E in alcune zone succedono cose strane, particolarissime…

Come, come…

Ecco al Marzale, ma non solo: fenomeni paranormali, presenze, oggetti non identificati nei cieli e quant’altro di paranormale si manifestano con sensibile frequenza. E ho visto pure fotografie che documentano queste cose.

Stefano Mauri

 

(Visited 206 times, 2 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *