Salini in visita alla Tec-mar, “ecco dove nasce l’eccellenza del Made in Italy”

Salini in visita alla Tec-mar, “ecco dove nasce l’eccellenza del Made in Italy”

«Chi fa politica deve avere un solo obiettivo: guardare chi lavora per il bene della comunità ed imitarlo nell’azione quotidiana». Così l’eurodeputato di Forza Italia Massimiliano Salini, che venerdì 27 gennaio ha incontrato alcuni imprenditori cremaschi. Due le aziende visitate sul territorio, la Tec-Mar di Crespiatica e la Imecon di Fiesco. «Toccare con mano la realtà – spiega Salini – deve essere un momento obbligato per chi fa politica. È impossibile difendere l’eccellenza del ‘Made in Italy’ di cui tanto parliamo senza vedere da vicino dove nasce. Ecco: oggi ho incontrato imprenditori che creano valore accettando di rischiare, mettendo a frutto l’ingegno e la professionalità insieme ai propri collaboratori. È questa l’Italia che dobbiamo sostenere e difendere».

Dal 1992 Tec-Mar è specializzata nella realizzazione di apparecchiature illuminotecniche per interni ed esterni, caratterizzati dalla costante ricerca e dall’impronta ‘Made in Italy’. Si tratta di prodotti progettati per adattarsi alle tendenze del mercato, rispettando i parametri e le normative internazionali. Il successo è legato alla capacità di innovare e potenziare i processi produttivi. In questo modo la Tec-Mar è cresciuta negli anni, arrivando ad esportare in oltre 30 Paesi nel mondo. Una. Oggi fattura 17 milioni di euro, cresce mediamente del 25% l’anno, e conta una settantina in dipendenti, tutti del Lodigiano e del Cremasco.

L’azienda è lo sponsor principale della squadra di pallacanestro femminile Tec-Mar Crema, che milita in serie A2, mentre Massimiliano Marinelli, uno dei suoi titolari è il presidente della società di calcio Pergolettese. «La politica deve uscire dal palazzo ed essere vicina a chi lavora – dichiara Marinelli – Deve difendere i diritti delle aziende del territorio e del made in Italy in generale. Per questo motivo ringrazio particolarmente l’onorevole Salini, perché rappresenta la politica migliore». Nel corso della giornata l’eurodeputato Salini ha fatto visita anche alla Imecon di Fiesco, dove ha incontrato Fabio Vairani. L’azienda si è distinta nella progettazione della struttura operativa che ha gestito tutte le attività logistiche e comunicative di Expo 2015. E’ una vera e propria un’eccellenza italiana, specializzata nella realizzazione di totem digitali. Offre lavoro a 62 dipendenti, e ha una crescita media di due assunzioni al mese. Nel 2015 ha fatturato 12 milioni di euro.

(Visited 485 times, 141 visits today)