Se litighiamo pure per il Tortello Cremasco, beh siamo alla … frutta. O no?

Se litighiamo pure per il Tortello Cremasco, beh siamo alla … frutta. O no?

La ricetta ufficiale dei tortelli cremaschi, codificata dalla Confraternita del Tortello (gran bel colpo) fa discutere. Per qualcuno infatti, per carità anche a ragione, la diversa variabilità, da zona a zona, del celebre piatto autoctono è un limite. Per altri invece ricchezza da salvaguardare e non uniformare. Dove sta la verità? Mah forse nel mezzo, oppure non … la sapremo mai, la verità, che chissà, magari alla fine non ha ragione nessuno. Certamente, qualcosina per portare in giro sul serio: dalla Lombardia all’Emilia Romagna passando per il Veneto e il Piemonte, Re Tortello bisognava, bisogna e bisognerà fare. No? In caso contrario, anche i tortelli resteranno l’ennesima opportunità mancata, o possibilità inespressa utile soltanto per parlarci addosso che dir si voglia, del Granducato del Tortello, territorio autoreferenziale ormai più di retroguardia che d’avanguardia.

Raviolo a pasta ripiena dolce dall’anima doppia (pop e aristocratica) per Roberta Schira, portata anarchica per Matteo Soccini, simbolo da tutelare e certificare per Russell Garavaglia, tortello da reinterpretare per Chicco Coria, un altro grande cuoco: insomma il Tortello Cremasco, discusso, discutibile e da discutere fa notizia e la farà sempre, ma merita, decisamente, alcune cosette. Cosa?

Una sola Tortellata codificata che lo celebri, promuovendolo ad hoc d’estate, una passerella di richiama autunnale da abbinare alla Maratonina (massima kermesse sportiva di casa nostra), una presentazione (e ci sta lavorando la Schira) in grande stile a Milano, partnership con varie aziende vitivinicole e un libro nazionalpopolare che lo celebri. E anche in tal senso, la splendida, vulcanica Roberta Schira ha le idee chiare ed è sul pezzo. Ciò detto benvenuta Ricetta e adesso … proseguiamo a discutere di tortelli. Ma soprattutto mangiamo nostrano e portiamo in giro con stile il Made in Crema a tavola.

Stefano Mauri

(Visited 74 times, 11 visits today)