Sempre in prima linea, la sindachessa di Crema Stefania Bonaldi informa la città in merito all’ospedale da campo

Sempre in prima linea, la sindachessa di Crema Stefania Bonaldi informa la città in merito all’ospedale da campo

Mentre l’Ospedale da campo ha avviato la sua operatività, con sanitari italiani e cubani al lavoro insieme, e al momento ha già accolto 16 pazienti al proprio interno, continuano i gesti di generosità e vicinanza.

Oggi una realtà floro-vivaistica ha portato alcune piante fiorite che sono state posizionate nel mezzo dell’Ospedale per offrire un segno di vita e di speranza e da un ‘azienda di Agrate Brianza, tramite un dipendente residente a Castelleone, sono arrivate altre 30 felpe per la brigata cubana.

Ora il contingente è a posto, anzi ci chiede di fermare le donazioni, altrimenti dovremo poi cercare anche valige e borse per quando deve rientrare a Cuba!

Dato che gli appelli di questi giorni hanno dato però risultati ben oltre le aspettative, ora ne facciamo uno specifico e molto “tecnico”: i medici ed infermieri cubani non hanno una dotazione di “visiere”, importanti per chi è in prima linea come loro, e l’Asst non è al momento in grado di soddisfare questa necessità.
Qualora vi fossero aziende o realtà che ne producono o ne dispongono, chiediamo si facciano vive con una mail a comunicazione@comune.crema.cr.it .
Non chiediamo necessariamente una donazione, siamo disponibili anche a pagarle, purché la consegna sia rapida!

Grazie, sempre e di cuore a tutti coloro che hanno pensieri e gesti di solidarietà, un giacimento prezioso a cui attingere nei momenti difficili come questo!

(Visited 232 times, 16 visits today)