Sì questo Crema ora funziona e se mister Montanini fosse arrivato prima, chissà …

Sì questo Crema ora funziona e se mister Montanini fosse arrivato prima, chissà …

Lo diciamo da mesi e il campo lo sta dimostrando. In questa malinconica Eccellenza, uno stupendo Federico Cantoni detto Pinturicchio, sul rettangolo verde, in qualsiasi settore del gioco si piazzi sa e può fare ancora la differenza; la panchina per lui, nelle vesti del mister, adesso può quindi aspettare. Poi chissà a settembre, magari partendo senza la pressione di dover vincere a tutti i costi, beh allora le carte in regola per diventare un grandissimo allenatore le … ha tutte.

Questo va sottolineato perché se esonerato Nicolini, al suo posto fosse arrivato subito Montanini, o un tecnico già formato ed esperto, considerando l’andamento lento, da ciapanò, di questo girone del campionato, chissà magari ora l’Ac Crema 1908 invece di un posto al sole ai playoff sarebbe qualche punto più avanti destinata a giocarsi il primo posto, il salto diretto in serie D, quel derby (con la Pergolettese tornata amica dopo qualche baruffa) immediato che il presidentissimo Chicco Zucchi sogna da tanto tempo.

E’ stata e resterà una stagione paradossale questa per la truppa nerobianca, un’annata caratterizzata da tanti, troppi cambi in panchina, ma occorre mantenere alte guardia e concentrazione per affrontare al meglio quei playoff obiettivo minimo nel settembre scorso, ma adesso traguardo fondamentale e raggiungibile. A certe latitudini del football dilettantistico più dei più forti, spesso si afferma chi ci crede di più, chi ha i mezzi e la fame per sostenere il salto in alto o in lungo.

Stefano Mauri

(Visited 35 times, 4 visits today)