Sindaco ascoltaci e sulla Moschea fermati a riflettere, la lettera delle minoranze

Sindaco ascoltaci e sulla Moschea fermati a riflettere, la lettera delle minoranze

La situazione a livello internazionale è davvero tesa come non mai. Oggi pomeriggio i consiglieri di minoranza hanno protocollato una lettera accorato appello al sindaco per chiedere di fermarsi… La riportiamo integralmente.

Egr. Sig. Sindaco,

i sottoscritti Consiglieri Comunali, non da oggi contrari all’attivazione a Crema, su area pubblica, di un Centro Culturale Arabo – fatalmente destinato ad attrarre un’utenza quantitativamente più rilevante e diversificata rispetto a quella fino a oggi ospitata in Via Mazzini -, alla luce dell’aggravarsi della situazione internazionale – con riferimento alla recrudescenza del terrorismo di matrice islamica che ha, anche dalle nostre parti, accentuato il senso di insicurezza e di paura -, Le chiedono di rendersi disponibile a fermare l’iter burocratico in atto, essendo acclarato, ormai, il fatto che i Centri Culturali Islamici e le Moschee risultino, non infrequentemente, essere anche luoghi in cui si formano o transitano soggetti che poi ritroviamo coinvolti in azioni di guerra o di terrorismo al fianco dell’Isis.

In questo tempo così complesso e delicato, Le raccomandiamo prudenza e saggezza, anche sacrificando qualche Sua legittima convinzione in nome della tutela della sicurezza e della qualità della vita della comunità affidataLe pro tempore.

Cordialmente,

Antonio Agazzi,

Laura Zanibelli,

Paolo Patrini, Tino Arpini,

Alberto Torazzi,

Simone Beretta, Renato Ancorotti

(Visited 21 times, 2 visits today)