Sparliamo sul Serio, incrocio di idee tra Carnevale, smog elettorale e idee sul Museo dell’organo

Sparliamo sul Serio, incrocio di idee tra Carnevale, smog elettorale e idee sul Museo dell’organo

Questione di punti di vista, per carità, ma probabilmente fermare la circolazione dei mezzi a motori nel centro storico una tantum ogni “tot” mesi, più che a diminuire polveri e inquinamento serve per così dire a… salvare l’apparenza con estemporaneità propagandistica e populista: del resto senza politiche, strategie, programmi e contenuti ad hoc è assai difficile fare e creare sana cultura ambientale. Ciò detto, considerando che la settimana e l’inverno, sin qui sono stati particolarmente umidi e piovosi, soprattutto in vista della terza (4 weekend carnevaleschi sono troppi) domenica di carnevale, beh, forse lo “spot” del centro storico libero dalle auto (comunque coi trattori dei carri mascherati e il traffico ordinario a pieno regime nel giro d’aria di pochi metri) poteva essere anticipato o posticipato leggermente; senza dimenticare inoltre che, da una giunta amministrativa giovane, creativa, approssimativamente Renziana ecco, ci aspetteremmo qualcosina in più dei (noti) provvedimenti copia e incolla.

Ma torniamo sull’affaire carnevale con la seguente proposta: ebbene, anziché sfidando meteo e Quaresima, far durare le feste in maschera a Crema (tra l’altro il costo del ticket è importante) un mese o poco più, perché non si fanno sfilare carri allegorici e manifestazioni per le due canoniche, tradizionali domeniche mascherate vestendo la città di appuntamenti speciali appunto per l’ occasione?

Si potrebbe, per esempio, proporre l’appuntamento invernale con la Tortellata (eliminando e posticipando quindi l’appuntamento novembrino) in prossimità del Carnevale Cremasco, abbinandola alla promozione di altri piatti, prodotti (Salva, salame, Spongarda, Treccia) elementi (cosmetici, arte organaria) e idee Made in Crema.

A proposito di organi, l’imprenditore Umberto Cabini, sull’esempio del Museo del Violino (magnifica, generosa intuizione dell’imprenditore mecenate Giovanni Arvedi), dalla sua pagina Facebook ha lanciato l’idea di allestire, il Museo dell’Organo (e fare qualcosa pure sulla cosmesi?) nel Granducato del Tortello. Idea interessantissima.

Stefano Mauri

(Visited 37 times, 9 visits today)