Sparliamo sul Serio. Scommesse, amicizie chiacchierate e staff al Pergo

Sparliamo sul Serio. Scommesse,  amicizie chiacchierate e staff al Pergo

Questa settimana, sparliamo, sul Serio, di calcio e lo facciamo, tanto per iniziare, per sottolineare, come amicizia e lavoro, nella fattispecie quella tra il deus ex machina della Pergolettese Cesare Fogliazza e l’ex mister Alessio Tacchinardi (tornato, nel frattempo a fare l’opinionista calcistico televisivo), mischiate nella pratica, attuate senza un progetto lungimirante condiviso, talvolta possano andare … in cortocircuito.

Col senno del poi, senza tanti giri di parole, rinunciare alla conferma di Roberto Venturato per questioni squisitamente economiche, senza nulla togliere al bravo  dimissionario Tacchinardi (decisivo tra l’altro il suo apporto per portare calciatori a Crema, senza dimenticare il contratto “vantaggiosissimo”), beh si è rivelato un autogol. Il tempo, o meglio, il rettangolo di giuoco verde chiarirà se tale autorete si rivelerà deleteria, oppure, se il nuovo tecnico, per carità la materia la mastica, ma è pur sempre un azzardo (la seconda scommessa consecutiva) considerando la poca esperienza in panchina, Salvatore Giunta sarà l’uomo giusto per condurre in porto, sana e salva, la truppa cannibale. Memori dunque del sostanzialmente triste recente passato sportivo gialloblù, in attesa che qualcuno diradi le nebbie su certi squarci canarini ormai andati, con la consapevolezza che volare troppo in alto è bello, ma pericoloso, meglio badare al sodo, alla grammatica.

Si perché al netto delle imminente riforme, regole strutturali che riporteranno indietro, con tre soli gironi, per andare avanti, la Lega Pro, l’obiettivo del team di Fogliazza e caro al presidentissimo federale Mario Macalli è fondamentalmente quello di salvare la pellaccia. Per questo, quindi, forse sulla panca “canarina” una guida con maggiore esperienza alle spalle, insomma un Venturato, avrebbe fatto comodo. Ciò detto in bocca al lupo a mister Giunta e ai suoi ragazzi. Anzi, crepi! Calciofilo capace e competente, Cesare Fogliazza non ha certamente bisogno di consigli, ma se al suo fianco ci fossero persone con carisma al ministero delle comunicazioni (alla Lord Max Aschedamini per intenderci) e di spessore calcistico al settore giovanile (un nome? Andrea Bergami) beh magari andrebbe a letto con meno pensieri.

Stefano Mauri

(Visited 72 times, 17 visits today)