Striscione del Fronte Veneto Skinhead al Racchetti

Striscione del Fronte Veneto Skinhead al Racchetti

Nei giorni scorsi apposo alla cancellata del Racchetti è apparso uno striscione firmato Fronte Veneto Skinhead che ricordava i bombardamenti su Crema del 1944. Denuncia il fatto il deputato cremasco Franoc Bordo: “E’ grave che si cerchi di utilizzare e strumentalizzare un luogo scolastico, fondamentale istituzione di istruzione e di educazione alla convivenza civile e democratica, per propagandare istanze nefaste e tremende che nulla hanno a che vedere con la funzione della scuola in Italia, con l’impegno dei docenti, dei collaboratori scolastici e della Dirigenza, con l’obiettivo delle studentesse e degli studenti che, ogni giorno, imparano e crescono nelle aule dei nostri istituti”. Un fatto che arriva nei giorni caldi in cui si sta discutendo a Crema della revoca della cittadinanza onoraria a Benito Mussolini.

(Visited 101 times, 8 visits today)