Subbuteo al pub… ma anche nella musica e nel cinema

Subbuteo al pub… ma anche nella musica e nel cinema

La Champions League di Subbuteo in un pub? Stasera si inizia a giocare al Prince Tower’s. Ma che bella idea. Non c’è nulla di meglio che un pub per fare incrociare mille interessi, mille forme di cultura. Nei pub si guardano le partite, nei pub si suona, nei pub si guardano film. Già… Musica, calcio, cinema, Subbuteo. Argomenti incompatibili? In realtà no. Intanto la Subbuteo stessa provò un incursione nel mondo della musica. Negli anni ’70 mise sul mercato un curioso 33 giri dal titolo Subbuteo Sound. Lato A con canzoni che protessero in qualche modo essere riconducibili al calcio e lato B con rumori d’ambiente di una tifoseria allo stadio, da mettere in sottofondo durante le partite per ricreare l’atmosfera. Idea in anticipo di anni con alcune ideologie new age.

Ma ci sono anche diverse canzoni che in qualche modo riconducono al calcio da tavolo. Nel 2011 il gruppo scozzese Admiral Fallow ha intitolato una canzone del disco Boots Met My Face proprio Subbuteo. Lo stesso titolo del disco fa riferimento al calcio da tavolo e alle esperienze di infanzia del cantante Luis Abbott.

In Italia abbiamo almeno due casi di canzoni riconducibili al calcio da tavolo. Uno risale al 2012. La canzone si intitola Che fine ha fatto il Subbuteo? E’ contenuta nel disco L’uomo nudo dei Mapuche, band catanese fondata da Enrico Lanza.

Ma il caso eccellente è quello della band torinese degli Statuto. Da sempre grandi appassionati di calcio, sono tutti ultrà del Torino e spessissimo nelle loro canzoni hanno parlato di calcio, prendendo anche posizioni radicali contro la tessera del tifoso, scrivendo una canzone in memoria di Gabriele Sandri, il tifoso della Lazio morto l’11 novembre del 2007. Nel 2011 nel disco E’ già domenica, anche questo riferimento al pallone, hanno pubblicato la divertente canzone Un elegante gioco da salotto. Un pezzo molto poetico che racconta la passione per il calcio da tavolo: “Lo si scopre da bambini e poi si cresce giocando ma con vera qualità E tanta passione che non finisce più, si cambia ma col Subbuteo non s’invecchia mai E non c’è limite di tempo o d’età”, che pare un po’ lo slogan del gruppo Subbuteo Cremasco, dove i membri sono tutti dei baldi quarantenni.

beatoles

Un altro paio di curiosità. Una sempre musicale. Nel 1965 la Subbuteo produsse un box con quattro figurine fatte nel caratteristico stile dei calciatori ma dedicato ai Beatles. Un set oggi ricercatissimo, in rete lo si trova in vendita a prezzi esorbitanti… Si parla di migliaia di euro.

stabnlio e olio

Parlando di cinema invece da segnalare una curiosità. Nel 1936 Stanlio e Ollio in un loro film sono piazzati in basi semisferiche e cercano di giocare a pallone, muoversi, vivere. Sembrerebbe un chiaro omaggio al Subbuteo, peccato che il gioco viene inventato 11 anni dopo, nel 1947. E se questa fosse l’ispirazione di Peter Adolph, colui che partorì l’idea del calcio da tavolo?

 

 

 

 

 

 

 

 

(Visited 266 times, 95 visits today)