Sussurbacco, Carabas Luretta, La Doc Colli Piacentini Barbera che … sì profuma di storia

Sussurbacco, Carabas Luretta, La Doc Colli Piacentini Barbera che … sì profuma di storia

Dice il produttore, vale a dire la splendida realtà vitivinicola italica Luretta, attraverso note ad hoc … che le noti peculiari di questo vino sono Eleganza e austerità.

I secoli di storia e tradizione agricola che precedono questa attualità enologica trovano appunto espressione perfetta attraverso questo vitigno dalle antichissime origini che… “attraversando” varie epoche arrivano, inconfondibili … a questi giorni.

Del resto Barbera è uno dei più nobili vitigni italiani ed è conosciuto in ogni parte del mondo.

Carabas è insomma la storia, la leggenda di Piacenza che arriva al nostro bicchiere coi suoi sentori di terra, frutti e fiori rosasi ben modellati dall’immancabile rapporto col legno, eterno e mai invasivo compagno.

Ottenuto naturalmente, secondo canoni agricoli totalmente e serenamente biologici, il Carabas (ah … come è buono e soprattutto come emoziona con arrosti, selvaggina e carni a cotture lunghe) da uve Barbera in purezza il colore è rosso intenso. I profumi? Intensi sentori di frutta rossa e confettura densa emergono chiaramente. Il sapore in bocca? Corposi, sensuali, caldi e per niente invasivi sensazioni di gentili tannini si fanno sentire con freschezza sensazionale a braccetto di sapori intriganti di polpose ciliegie mature.

Applausi per chiudere al Carabas Luretta, Leggenda da bere che sa emozionare. Degustare per credere.

Stefano Mauri

(Visited 62 times, 8 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *