Sussurbacco, il Birbante Rosè della Tenuta Asinara, Spumante che seduce e sa … emozionare

Sussurbacco, il Birbante Rosè della Tenuta Asinara, Spumante che seduce e sa … emozionare

La Tenuta Asinara, ecco più che una cantina potremmo definirla una scelta di vita della famiglia Sassu intrapresa, soprattutto, per valorizzare al meglio, globalmente, il territorio d’appartenenza: dalla conservazione degli asinelli razza bianca, alla produzione di grandi vini.

E a distanza di anni, beh tale sfida, intrapresa sin dalle origini col piglio giusto, indubbiamente va considerata vinta. Chapeau!

Ed è sicuramente da applausi, naturalmente pescando dalla “scuderia enologica Asinara, il Vino Spumante rosato brut I.G.T. Isola dei Nuraghi … Birbante (ah … i nomi dei vini griffati Sassu richiamano la musicalità proprio dell’asinello in lingua sarda) Rosè, Metodo Charmat Medio che seduce, sorprende e regala emozioni. Degustare per credere!

Il colore? Un sorprendente rosa fiore di pesco. Il perlage? Fine e magicamente sorprendente nel calice. Il bouquet? Sensazioni floreali e fruttate delicate, fresche e riportanti a fragole e ribes, sostenute da un’accennata mineralità emergono chiaramente per sedurre il naso.

Il sapore in bocca? Cremoso, persistente, fresco, eccezionalmente salino e… udite, udite con una sottile, sfumata nota di anidride carbonica (che non disturba) richiamante lo zenzero fresco.

Sì… ottenuto da uvaggio Grenache, Syrah e Merlot, il Birnate Rosè è spumante emozionante, seducente, illuminante e affascinante. Un difetto? Si fatica a trovarlo in Lombardia.

Stefano mauri

 

(Visited 106 times, 61 visits today)