Sussurbacco, il Lago di Caldaro Classico Doc dell’Alto Adige secondo la cantina Kettmeier

Sussurbacco, il Lago di Caldaro Classico Doc dell’Alto Adige secondo la cantina Kettmeier

Ottenuto da uve Schiava (sottovarietà Grossa, Gentile, Grigia e Meranese) e Lagrein, coltivate tra Caldaro e Termeno, il Lago di Caldaro Classico Doc Kalterersee della cantina Kettmeier (Eccellenza Italica storica da esportazione), beh è un ottimo vino da tutto pasto, particolarmente indicato con primi alle verdure, compresi minestrone estivo o pasta fredda alle verdurine, oppure con carni di coniglio e pollo e, giocando in casa sua, con il leggendario speck… Degustare per credere! Ah la tipologia del terreno ove trovano ospitalità le uve Schiava e Lagrein è perlopiù di origine calcarea e … tipicamente ottimo tenore organico.

La vinificazione in rosso con macerazione delle bucce dura 5 o 6 giorni a temperatura controllata tra i 23 e i 25 °C.

Dopo la svinatura il vino passa in recipienti d’acciaio per la fermentazione malolattica e, il successivo affinamento fino all’imbottigliamento.

Il colore del Lago di Caldaro Classico Doc? Rosso rubino scarico. I profumi? Gradevolissimi, ammalianti, fruttati, floreali con tipiche note di viola che si fanno riconoscere. Il sapore in bocca? Morbido, sensuale, avvolgente con un finale che resta, per farsi sentire, sì di mandorle e ciliegie.

Vendemmiato tra la fine di settembre e gli inizi di ottobre, questo Classico Doc secondo Kettmeier è rosso che piace preferibilmente da bere subito. Al massimo potete conservarlo in casa per due, tre anni … ma provatelo con lo speck qualche volta. Chapeau!

Stefano Mauri

(Visited 43 times, 8 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *