Sussurbacco, ma insomma Sei Tu il Rosè che val benissimo anche una bella pizza?

Sussurbacco, ma insomma Sei Tu il Rosè che val benissimo anche una bella pizza?

Più volte su questa rubrica abbiamo segnalato come, pure intrigante, piacevole e comunque gradevole, ecco l’equazione birra con pizza, ormai sia un pochino scontata. E poi sì, certi vini, beh col nobile piatto reso famoso dalla cucina partenopea, gridiamolo ci stanno benissimo. No?

Senza dubbio quindi, in tal senso, il Sei tu Rosè (Rosato Terre di Chieti Igp) della blasonata cantina Casal Thaulero è un accostamento meravigliosamente affascinante. Senza dimenticare che questo gioiello dell’enologia d’Abruzzo, pure con carni bianche, zuppe di pesce, formaggi stagionati (ad esempio un Salva Cremasco non eccessivamente invecchiato) e primi piatti (una bella pastasciutta al “ragù di coniglio” per esempio) … non sfigura affatto. Degustare per credere.

Ottenuto da uve Montepulciano e Cerasuolo d’Abruzzo, il Sei tu ha un colore rosa brillante sensualseducente, tipico e caratteristico.

I profumi? Vasto e intenso è il cosiddetto bouquet con sentori fruttati (fragola, ciliegie), floreali (rose) che, incantando senza stancare, anzi… invogliando a cogliere ulteriori sensazioni, spiccatamente emergono.

Il sapore in bocca? Fresco, sapido, armonico con un finale tanto spettacolare quanto … persistente.

Terra magica, meravigliosa, da amare e tutelare, quella abruzzese è tra le altre cose una zona vitivinicola da applaudire. Chapeau!

Stefano Mauri

 

(Visited 61 times, 12 visits today)