Sussurbacco, Perricone Fina, il gioiello Terre Siciliane Igp che guarda al domani con gusto

Sussurbacco, Perricone Fina, il gioiello Terre Siciliane Igp che guarda al domani con gusto

Vitigno a bacca rossa originario della Sicilia occidentale, beh i vini del Perricone in purezza fatti rispettando ogni passaggio produttivo – lavorativo, assolutamente riescono a garantire l’eleganza dei grandi nobili rossi con delle qualità organolettiche – olfattive non solo rare, ma soprattutto decisamente in grado di identificare il territorio d’appartenenza. E la cantina marsalese Fina, famosa per interpretare l’enologia con spirito d’avanguardia (guardando però al domani rispettando il passato), pienamente col suo Perricone Terre Siciliane Igp centra la regola poc’anzi citata. Anzi, addirittura va oltre perché questo Rosso (iniziale maiuscola doverosa) Made in Fina (www.cantinefina.it), oltre a splendere di luce propria, decisamente sa illuminare aprendo scenari enogastronomici d’eccellenza e… per certi versi tuttora inesplorati.

Non ci credete? Accompagnate questo vino a piatti succulenti di pesce quali ad esempio cernia con patate, caciucco o tonno siculo alla ghiotta e … tornate fanciulli, lasciandovi emozionare. Degustare per credere. Anche con formaggi semi stagionati, insaccati di media struttura (compreso il cotechino cremonese e quello cremasco con polenta) e stinco di maiale al forno, il Perricone si esalta al naso con note speziate (ginepro e pepe nero prevalentemente) piacevolissimi e profumi intensi di confetture a base di frutta rossa matura (ciliegie e prugne). In bocca infine questo autoctono magicamente italico letteralmente esplode con eleganza assoluta, persistenza sensualavvolgente e morbidezza sorprendente. Chapeau!

Stefano Mauri

(Visited 47 times, 1 visits today)