Tifosi del Pergo tenetevi stretti Cesare Fogliazza, il presidente Max Marinelli e tutta l’attuale dirigenza gialloblù

Tifosi del Pergo tenetevi stretti Cesare Fogliazza, il presidente Max Marinelli e tutta l’attuale dirigenza gialloblù

Tiziano Marino, giornalista freelance: dal 2014 al 2018 ha vissuto tra Hollywood e Los Angeles, dove ha lavorato, come corrispondente per l’agenzia Kika Press & Media scrivendo di cinema e tv per Vanity Fair, Best Movie, D la Repubblica, Ansa, Yahoo, GQ, Sky Mag, Il Secolo XIX, Il Giornale, Il Mattino e Il Messaggero. Attualmente è il Responsabile Comunicazione e Marketing dell’U.C. AlbinoLeffe, società di calcio professionistica che milita nel campionato Italiano di Serie C e collabora anche con La Gazzetta dello Sport. Dopo aver scritto “Purosangue”, l’autobiografia di Damiano Cunego, sempre per la casa editrice Baldini & Castoldi, recentemente è sbarcato in libreria, col suo ultimo lavoro editoriale “Lo chiamavano Tatanka”, il libro autobiografico dedicato al cremasco d’adozione Dario Hubner. E con Tiziano, volentieri abbiamo scambiato quattro chiacchiere.

Finita l’esperienza negli Usa sei quindi tornato definitivamente in Italia?

Sì vivo a Nova Milanese, lavoro per l’Albinoleffe e … scrivo.

Ti trovi bene a collaborare, nelle vesti di Ministro delle Comunicazioni, all’Albinoleffe?

Siamo fortunati ad avere un presidente lungimirante, il solito da tanti anni tra l’altro, quale Gianfranco Andreoletti. Appassionato di calcio e fantastico visionario ha messo insieme negli ultimi anni un club sano, attento al settore giovanile e costituito da dirigenti giovani. Stiamo costruendo uno stadio tutto nostro a Zanica, nella Bassa Bergamasca e … sì, saremo il primo team ad avere una struttura di proprietà. Dal punto di vista agonistico, l’obiettivo attuale è una salvezza tranquilla, ma siamo proiettati già nel lungo periodo.

Perchè abbiamo iniziato il sussursport della settimana recuperando uno stralcio dell’intervista all’autore del libro, scritto con Dario Hubner, Mi Chiamavano Tatanka? Ma per far capire che la Pergolettese, nello stesso girone proprio dell’Albinoleffe lotta per salvarsi contro sodalizi ricchi, ricchissimi e blasonati (il Monza insegna), ergo, anziché criticare Cesare Fogliazza, il presidente Marinelli e tutta l’attuale dirigenza (a proposito in bocca al lupo, o meglio crepi il lupo per l’ex presidente Micheli alle prese con maledetto coronavirus, tutta la tifoseria canarina farebbe bene a sostenere, a prescindere, il Pergo. No?

Detto ciò, l’AlbinoLeffe, alla faccia del Voltini vecchio e da rifare, si sta costruendo uno stadio tutto suo. Chapeau! E beati loro che possono spendere assai.

stefano mauri

(Visited 98 times, 8 visits today)