Tra Allah e l’America, una ripartenza col botto per Alice nel 2020

Tra Allah e l’America, una ripartenza col botto per Alice nel 2020

Riparte la stagione di Alice nella città anche nel 2020 con tre appuntamenti.

Venerdì 10 gennaio, ore 21.00, “La Roda”. Le tradizioni si rinnovano e l’attività artistica di Alice nella città riparte con la “Roda”. Una tavola musicale apparecchiata per tutti e, da quest’anno, un laboratorio permanente che culminerà sul palco di Alice il 4 aprile 2020.

Sabato 11 gennaio, ore 21.30, Puccio Chiesa e Grosse Stadtgutgasse 31 presentano “Il Paradiso di Allah”. Una performance multimediale per raccontare un libro di poesie uscito nel 2019. Poesie che, alternate a frammenti di cronaca, cercano di raccontare le vicende di questi ultimi tre anni riguardanti la guerra in Siria, le migrazioni, gli attentati nel mondo, la Jihad. Il tutto, inevitabilmente, si intreccia e si riflette nel vissuto personale. Musica dal vivo, azione teatrale, videoproiezione nel segno di Tristan Tzara. Il collettivo cremasco Grosse Stadtgutgasse 31 riprende forma sotto la guida dei versi di Puccio Chiesa a quasi venticinque anni dalla sua nascita e fulmineo transito nei territori della live performance. Una multidisciplinarietà sfrontata e naïf che riprende forma compiuta nella maturità degli anni.

Domenica 12 gennaio, ore 18.30, riparte il ciclo “I Am What I Play”, progetto che continua, affidando la selezione musicale delle serate di Alice a chi vive il posto con affetto, frequenza e continuità. Dopo un 2019 ricco di partecipazione, Alice continua con una sessione invernale dedicata a chiunque abbia voglia di dedicare il proprio gusto e la propria selezione musicale ad una serata di Alice.

Anticipiamo che dal 21 febbraio al 4 aprile ad Alice sarà di scena la musica e la cultura Americana. Il tutto con un vero e proprio festival che consterà di sei appuntamenti che prenderanno in esame quell’area musicale che va dal country al folk passando per il southern rock. Saranno 4 concerti, un incontro e un dj set di viaggio. Si apre il 21 febbraio con la conferenza di Donata Ricci e del direttore di Rootshighway Fabio Cerbone. Poi tre concerti di Andrea Verga, The Armadilla e Saul Letlo Vin e un dj set che avrà la particolarità di essere itinerante sulle strade d’America.

Ingresso gratuito con tessera ARCI 2019/2020, condizione necessaria per assistere e partecipare a tutti gli appuntamenti di Alice nella città. Anche quest’anno la quota associativa rimane fissata a 13 euro, e consentirà di accedere in tutti i circoli ARCI del territorio nazionale e, gratuitamente, a tutti gli appuntamenti di Alice fino al 30 settembre 2020. Informazioni e aggiornamenti: http://alicenellacitta.wordpress.com

(Visited 58 times, 3 visits today)