Tremila metri cubi di liquame nell’Adda, la segnalazione di Agorà di Spino e di Sgonfia il Biogas

Tremila metri cubi di liquame nell’Adda, la segnalazione di Agorà di Spino e di Sgonfia il Biogas

Il profilo Facebook di Agorà di Spino segnala un grave caso di inquinamento accaduto a due passi da noi, nel lodigiano. Lo fa riportando un post del blog Sgonfia il biogas di cui riportiamo un breve stralcio (con informazioni tratte da un articlolo del quotidiano di Lodi Il Cittadino):

Gravissimo episodio di inquinamento da biogas. Si spacca una parete di cemento armato di una vasca da 3000 m3 di liquame e dai campi finisce nelle rogge e nelle rogge nell’Adda. La marea nera è scesa a valle di Lodi. Morie di pesce. Arpa indaga. Ma c’è poco da indagare bisogna smetterla con il biogas. Questo incidente, il più grave sinora in Lombardia (insieme a quello di Lonato che ai primi di giugno ha provocato una moria nel lago di Garda e la chiusura delle spiagge) avviene – ironia della sorte – nel giorno in cui l’assessore regionale FAVA, incapace di prendere le difese dell’agricoltura contro la potentissima lobby del biogas dice: “La diffusione del biogas in Lombardia impone una riflessione equilibrata, senza scadere in allarmismi che potrebbero troppo facilmente suggestionare l’opinione pubblica”. In ogni caso dopo la “matura riflessione” l’assessore annuncia trionfante che “nel prossimo Piano di sviluppo rurale 2014-2020, verrà incentivata la crescita delle agro-energie, nella misura in cui apporteranno benefici sostenibili per il sistema primario”.

Il resto del post qui

(Visited 68 times, 26 visits today)