Trono di Crema, la Legione del Dosso si schiera sul fiume con Ponzio Pilone (che se ne lava le mani)

Trono di Crema, la Legione del Dosso si schiera sul fiume con Ponzio Pilone (che se ne lava le mani)

Me ne lavo le mani. Se la regina Stefania ha deciso di volere la testa dei bravi di Sir Carl di Scozia e andare allo scontro frontale io me ne frego”, e vai con la doppia citazione in una frase sola. Ponzio Pilone si chinò in maniera teatrale sulle rive del fiume Coscienzioso, si intinse le mani e poi le batté al vento. Attorno a lui i misteriosi uomini del Dosso stavano montando un accampamento di tronchi, quelli che avevano rimosso dal letto del fiume. Da qualche giorno Ponzio Pilone aveva abbandonato il castello per trasferirsi con le sue truppe sulle rive del fiume. Una esercitazione? O si preparava a tradire la regina? Di certo se aveva scelto di spostarsi qualche motivo c’era.

L’uscita stizzita della regina lo aveva fatto andare in bestia. Non amava mostrare il suo nervosismo. Mai. Era sempre staccato e compassato pur essendo uno degli uomini forti della corte. Le perplessità sulle legioni del Dosso avevano inaspettatamente fatto trovare un punto di contatto tra Simon della Berretta e l’arciduca Enrico del Commercio. Simon in realtà non aveva digerito che alla destra e alla sinistra dell’Arciduca mentre proclamava la sua ferma condanna al Dosso ci fossero Gianmario de li Donidi e Agazzo da Giussano.

Ce l’aveva soprattutto con il primo. Aveva incaricato il fido Architetto LorEnzo Antimachide di assassinarlo. Ma questi sfuggiva come una serpe e appariva nelle parti più strane della città. Chi languiva da un po’ era l’Aiace Mimma, che col fido Robin GreenHood era impegnata a rafforzare le truppe in vista della campagna di primavera che si stava avvicinando. Gli eserciti andavano formandosi. Al fianco della regina Stefania si era schierata anche la legione dei Generati Serenissimi. Giovani e sfacciati erano riconoscibili dalla corazza con il Leone di Venezia inciso.

Intanto di papa Agazio X ancora nessuna notizia.

il menestrello Bruno Mattei dalla Città Giocattolo

Trono la saga

(Visited 76 times, 4 visits today)