Tutti insieme appasionatamente per il no. Dai 5 stelle alla Lega passando per rifo e fratellini. Ma fatelo sto banchetto comune

Tutti insieme appasionatamente per il no. Dai 5 stelle alla Lega passando per rifo e fratellini. Ma fatelo sto banchetto comune

Non si è mai visto un fronte tanto compatto e strutturato. E non si sono mai visti tanti banchetti in Crema, quasi come 10 giorni prima delle elezioni amministrative. Tutti di un colore, no anzi, tutti di una parola: no. Il tema, lo avete capito, è sto cavolo di Referendum. Mai si era visto neppure tanto interesse attorno ad un quesito referendario, forse ai tempi del divorzio, ma ero troppo piccolo per ricordarmelo. Tutti ad urlare NO. Sto fine settimana ho incrociato sulla strada quelli del Movimento 5 stelle, banchetto in via Mazzini, l’ennesimo, quelli della Lega in piazza Duomo e quelli dell’Anpi comitato per il No in piazza Garibaldi.

I 5 stelle sono attivissimi. Nel fine settimana hanno fatto anche il dibattito mettendo Danilo Toninelli contro Luciano Pizzetti. Un bel dibattito ricco di spunti, ma non troppo velenoso. Lo potete vedere tutto sulla pagina Facebook dei pentastellati cremaschi. Poi per il No ci sono: Rifondaroli, Fratellini, Gerundiani. Ma a parte Renzi chi dice Si? Il Pd, oramai renzidipendente? Neppure troppo. E’ di oggi la notizia che Bersani, si c’è ancora, dice No.

Se lo sverniciatore dice No io fossi tra quelli del compattissimo fronte del No mi toccherei le balle. Si sa che se scende a caccia di giaguari sono cazzi acidi. Il nostro Beppe continua a fare la sua campagna per il No e noi continuiamo a dire alle varie forze in campo. Ma fatela questa provocazione di fare un banchetto tutti assieme appassionatamente. Le badire di rifo con quelle con la fiamma, quelle con le cinque stelle col carroccio. Finireste sui media nazionali e sarebbe una grande risonanza per la vostra battaglia. E sarebbe pure assai divertente.

Bruno Mattei

(Visited 43 times, 7 visits today)