UDA Gerundo domenica alla sagra di Agnadello con attività per gli amanti degli animali

UDA Gerundo domenica alla sagra di Agnadello con attività per gli amanti degli animali

l’UFFICIO DIRITTI ANIMALI GERUNDO domenica sarà alla Sagra di Agnadello occupando il centro sociale con molte attività per tutto il pomeriggio dalle 13 alle 19, con possibilità di pranzare, fare merenda o aperitivo con le delizie naturali di RadiceQuadra di Pieranica. Nel pomeriggio, i laboratori e le attività a partecipazione gratuita da fare con il proprio cane (nel cortile):

  • 15 – 16 ATTIVAZIONE MENTALE CON LE NUVOLE ROSSE PANDINO
  • 16.15 – 17. 15 AVVICINAMENTO CANE/BAMBINI CON GLI EDUCATORI CINOFILI MONICA CIVELLI E VALERIA REPEZZI
  • 17.15 – 18 – NOISEWORK CON L’EDUCATORE CINOFILO ANNA BOTTA
  • E 15 – 18 creazione di giochi di attivazione mentale per i cani usando materiale di recupero, con Barbara Bonetti UDA e UNArivolta

All’interno, banchi di associazioni del territorio e prodotti specifici per animali (cappottini, materassini, medicinaliu, kit di pronto soccorso, cibo, GPS) e le conferenze:

ORE 14.45 : Camilla Marinoni (MILANO), consulente in Fiori di Bach per persone e animali, iscritta nel Registro Internazionale della Dr. Edward Bach Foundation UK e diplomata presso la Scuola triennale di Formazione e Ricerca in Floriterapia presso L’Unione di Floriterapia  a Milano, parlerà di FIORI DI BACH E ANIMALI con  “Il caso di Cora (e non solo).
Cronistoria di alcune consulenze con i Fiori di Bach per i nostri amici a 4 zampe”. Marinoni sarà poi disponibile tutto il pomeriggio per dare consulenze individuali gratuitamente.

ORE 15.30 – 16.30 toccherà a Monica Civelli (PANDINO), educatore e istruttore cinofilo FICSS – Consulente Educativo e Riabilitativo nella relazione con il cane, collabora con vari veterinari esperti in comportamento e con associazioni e canili per il benessere animale. E’ tecnico di mobility e tutor per tirocinio Master Istruttori CZ all’Università di Parma. Tratterà di “LA CONSAPEVOLEZZA DI ESSERE …RANDAGI”. Quello proposto sarà un vero viaggio attraverso alcune realtà  del territorio italiano e del mondo dei cani, fornendo una serie di  informazioni  e riflessioni su come far adottare il  cane giusto per ogni famiglia e come prevenire problematiche di gestione che possono avere un excursus in problemi comportamentali  .
Ha spiegato Civelli: “Molto spesso, i problemi comportamentali, nascono per fraintendimenti nella comunicazione tra cane e uomo ma anche sulla poca consapevolezza  da parte di noi umani della personalità del cane che abbiamo davanti  e della sua storia personale e quindi sui suoi reali bisogni psicofisici .  Ogni cane è diverso da un altro, in quanto individuo con una sua storia ed una personalità uniche.  Salvaguardare la sua unicità è importante. Anche i cani che vivono per strada in varie zone del Sud Italia, hanno una loro storia e personalità , e vanno tutelati e protetti , perché non è detto che la soluzione sia strapparli via dal loro ambiente”.

ORE 16.30 – 17.30 la dottoressa Marta Rota (LODI), medico veterinario omeopata, tratterà di Alimentazione secondo natura dell’animale sano e malato. il cibo è la prima forma di medicina preventiva, il cibo sano  e fresco significa salute. Il proporre e offrire il cibo al nostro animale non è un mero gesto meccanico di sopravvivenza. Contiene in sé molti altri messaggi: primo tra tutti, e più ovvio e conosciuto, il messaggio di consolidamento del rapporto tra conduttore e animale; secondo e non meno importante, ma del quale ci siamo dimenticati, è il rapporto tra animale e ambiente, il rapporto tra cibo e natura, tra l’animale e la sua esperienza del mondo attraverso il cibo. Ciò si può attuare solamente se il cibo è naturale, sano e fresco poiché è l’unico che contiene in se l’essenza vitale di tutti i suoi elementi.

17.30 – 18 Gabriele Granelli (PRATO) di Olipet spiegherà come funzionano i lettini realizzati dalla sua aziensa e perché è importante prestare attenzione al giaciglio del cane. I materassini Olipet sono anallergici, atossici, antibatterici, antimuffa, antiacari e privi di elettricità statica. Il rivestimento esterno è testato per impedire la penetrazione degli acari della polvere e di Staphylococcus aures ed Escherichia coli, responsabili di pericolose patologie. Non solo: grazie alla particolare struttura a nido d’ape, il tessuto è anche traspirante e idrorepellente, un abbraccio dolcissimo di comfort, benessere e delicatezza.

(Visited 64 times, 15 visits today)